Certo che…

…i miei studenti, anche se di giovane età, non si sono fatti mancare proprio nulla, delle cose negative o storte o strane della vita. A vote mi viene da piangere per loro. O forse è per questo che gli voglio bene così tanto che mi farei ammazzare per loro.
Altrettanto certo è che nell’attraversare il mondo della scuola, si tocca con mano uno spaccato trasfersale della società, e tocchi con mano problemi che sembravano lontani: famiglie inesistenti, o a volte peggio ancora famiglie negative che distruggono i propri figli, ragazzi che vengono messi in posizione di emarginazione dai loro stessi genitori, ragazzi che sono nei guai già a 14 anni. E per dare una mano a quanti più possibile, mi sto condannando a giornate interminabili.
Si chiama stress.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in stress. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...