.: Camorra e giornali :.

Succede a Castellammare di Stabia. Sono stato via tre anni, ma i meccanismi a quanto pare non sono affatto cambiati. E i clan ancora provano a interferire, addirittura tentando di impedire l’uscita di un giornale.
“Grave atto di intimidazione” denunciato dalla direzione del quotidiano Metropolis, diffuso nelle province di Napoli e Salerno, dopo la pubblicazione di notizie riguardanti Salvatore Belviso, esponente del clan D’Alessandro attualmente in carcere. Pubblicazione avvenuta sull’edizione di ieri, 1 ottobre 2011.
Il giornale riportava in prima pagina la notizia delle nozze in carcere di Belviso, definendolo “pentito”. Intorno alle 6.30 del mattino, alcuni familiari di Belviso si sono recati presso la sede della redazione, chiedendo di ritirare il giornale dalle edicole e di bloccare la messa in onda della prima pagina dell’edizione Sud nel corso della rassegna stampa del mattino di Metropolis Tv.
Contemporaneamente, secondo la denuncia presentata dalla direzione del quotidiano ai carabinieri, alcune persone avrebbero fatto il giro delle edicole di Castellammare di Stabia strappando le locandine ed “esortando” i giornalai a non vendere Metropolis.
A non essere gradita è stata sia la notizia del matrimonio in carcere che, soprattutto, quella del pentimento di Belviso.
Mi sa che nelle prossime settimane ci sarà da seguire quanto accade in zona Castellammare. Per fortuna, sto vicino, per cui posso anche raggiungerla facilmente.
 

Cronaca dall’Interno
Mi sono svegliato sfasteriato, stamattina, ed ho tolto la barba. Così, tanto per cambiare un po’.
Oltretutto, visto che è due ottobre, ma pare ancora inizio settembre, fa caldo 😉

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in napoli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...