Cosa ci mancava, nel XXI secolo?

Forse l’eliminazione della povertà? O l’abbattimento della fame nel mondo? Non so, magari un mondo dove la giustizia ci sia davvero, e dove la gente non venga perseguitata per motivi di opinione, o politici, o altro? O magari un mondo dove nelle relazioni umane ci sia rispetto, senza che ognuno tragga conclusioni affrettate e decisamente predeterminate, senza rendersi conto neanche delle evidenze?
Ebbene no.
L’opinione (non mia, eh!) è che la società abbia bisogno di nuovi strumenti.
Bene, diremmo, quali? Banda larga? Trasporti non inquinanti? Teletrasporto?
Ebbene no.
Qual è lo strumento indispensabile per la società civilizzata del XXI secolo?
Ma che domande! Ovviamente è il W.C.. Per capirci, parliamo del cesso.
Esiste forse un altro componente, di solito in ceramica, più necessario all’interno della nostra cellula abitativa?
Ma da oggi, signore e signori, grazie alla genialità di un bravo marchettaro, il cesso entra nel mondo dell’elettronica, dotandosi di sensori, speaker e bidet incorporato.
E’ chiaro, ora, cosa mancava alla nostra modernità?
Il pezzo è costruito dalla ditta americana Kohler, è dotato di tavoletta che si alza automaticamente… rendo l’idea? Grazie al sensore di prossimità, man mano che vi avvicinate alla tazza, la tavoletta si alza! Intanto nel golfo di Guinea continuano ad arrivare le navi di rifiuti tossici, la gente si ammala e crepa, ma noi siamo oltre! E non finisce qui!
Sistema deodorante per rinfrescare l’atmosfera dopo l’utilizzo; bidet estraibile con tanto di acqua tiepida; tavoletta riscaldata per tenere ben confortevoli le pudenda; sistema scalda-piedi mediante flusso di aria calda che esce dalla parte inferiore del W.C.; pannelli illuminati per rendere la stanza da bagno più invitante e riflessiva; sistema di asciugatura ad aria (ci auguriamo per il W.C.); e dulcis in fundo lettore MP3 e radio FM con tanto di altoparlanti.
Ma la vera chicca è che tutte le funzioni, dalla tavoletta riscaldata alla musica, sono controllabili tramite un telecomando touchscreen, su cui si possono impostare anche le preferenze per l’utilizzo del gabinetto per ogni singolo utente, che dovrà solo richiamarle nel momento del bisogno, in tutti i sensi. 🙂
Quattromilacinquecento euro, che potrebbero essere spesi più utilmente, visto che qui ho la sensazione (scusate il gioco di parole) che comprando questo coso… i soldi vengano buttati nel cesso.
 

Nella vita, oramai da anni, ho sempre preso l’impegno a dire la verità, sempre e ad ogni costo. Capita sempre che qualcuno non ci creda, di solito non è un problema: peggio per loro, dimostrano superficialità nei fatti. Tuttavia, mi rendo conto che questa notizia potrebbe sembrare poco credibile, o magari una nota umoristica. Pertanto, il telecomando touch screen eccolo qua (notate le icone…):

Infine, la Kohler ha dedicato a questo tremendo oggetto un intero sito (in inglese), che è questo: Kohler Numi
 
Meglio che vada a farmi un caffè, va 🙂

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in acquacalda, fuffa. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Cosa ci mancava, nel XXI secolo?

  1. minpepp ha detto:

    CATS, ma de che te lamenti??? c'è pure "l'eco-flush", per le sole evacuazioni idriche o gli stronzi piccoli piccoli… almeno si riparmia sull'acqua!!! 😉
    Bentornato, mi mancava la lettura dei tuoi post! 😀

  2. minpepp ha detto:

    CATS, ma de che te lamenti??? c'è pure "l'eco-flush", per le sole evacuazioni idriche o gli stronzi piccoli piccoli… almeno si riparmia sull'acqua!!! 😉
    Bentornato, mi mancava la lettura dei tuoi post! 😀

  3. alex321 ha detto:

    Conto di ri-esserci un po' di più, ora che sono riuscito a "ripulire" e "potare" un po' di rami secchi, e iniziare a rimettere un po' d'ordine nella mia vita 🙂
    Grazie di esserci!

  4. alex321 ha detto:

    Conto di ri-esserci un po' di più, ora che sono riuscito a "ripulire" e "potare" un po' di rami secchi, e iniziare a rimettere un po' d'ordine nella mia vita 🙂
    Grazie di esserci!

  5. keroppa ha detto:

    Eheheheh… l'avevo vista anch'io, 'sta cosa, giusto qualche giorno fa. Ammetto che mi inquieta moltissimo, tra l'altro, un oggetto che allontana in modo così inutile dalle proprie più fondamentali funzioni fisiologiche. Arriverà il momento in cui, per prenderci cura di noi stessi, dovremo dipendere interamente da uno <i>strumento</i>? Sembrano tutti piccoli passi verso l'avverarsi delle peggiori ipotesi sul futuro da parte della fantascienza classica. Che impressione…

  6. keroppa ha detto:

    Eheheheh… l'avevo vista anch'io, 'sta cosa, giusto qualche giorno fa. Ammetto che mi inquieta moltissimo, tra l'altro, un oggetto che allontana in modo così inutile dalle proprie più fondamentali funzioni fisiologiche. Arriverà il momento in cui, per prenderci cura di noi stessi, dovremo dipendere interamente da uno <i>strumento</i>? Sembrano tutti piccoli passi verso l'avverarsi delle peggiori ipotesi sul futuro da parte della fantascienza classica. Che impressione…

  7. alex321 ha detto:

    Già… l'effetto FB eheheh 🙂

  8. alex321 ha detto:

    Già… l'effetto FB eheheh 🙂

  9. tiptop ha detto:

    Leggendo mi stavo preoccupando, di cominciare ad imbattermi in wc che alzano automaticamente la tavoletta, in quanto femmina… per fortuna che c'è il touch screen.
    L'eleganza del riccio.. non c'era il ricco giapponese con la musica connessa al wc?
    Ho perso la capacità di stupirmi…quanto a inutilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...