.: Anniversario di Srebrenica :.

E’ una grande vergogna per l’umanità.
Esattamente 13 anni fa si consumava, sotto gli occhi della comunità
internazionale
, il più grande crimine avvenuto in Europa dopo la
Seconda guerra mondiale, il massacro di Srebrenica,
definito genocidio dal Tribunale penale internazionale per la
ex Yugoslavia.
Meno di un mese fa si è aperto all’Aja il processo intentato da
alcuni sopravvissuti contro lo Stato olandese, i cui soldati facevano
parte del contingente ONU, per non aver protetto i civili a Srebrenica
nel luglio del ’95.
Nei giorni scorsi il Tribunale civile olandese si è dichiarato incompetente
per il processo contro i membri dell’ONU, in quanto protetti da immunità.
Sull’argomento, esiste un libro, intitolato “Le Nazioni Unite al palo della
vergogna di Srebrenica”, pubblicato a Tuzla nel 2007, inedito in
Italia, e probabilmente non arriverà mai qui in Italia. Raccoglie 104
testimonianze sul ruolo dell’ONU nel genocidio contro la popolazione della
zona protetta di Srebrenica. E meno male che era protetta.
Alcuni brani, sono tradotti e pubblicati sul sito di
Osservatorio sui Balcani.
 

Noi civili, che prima dell’ottobre 1995 non potevamo entrare in ex
Yugoslavia se non accodandoci a certe missioni umanitarie religiose,
cerchiamo di non dimenticare. Sopratutto se nei massacri ci è finita
di mezzo gente che abbiamo avuto la ventura di conoscere e apprezzare. Pertanto,
personalmente provo a ricordare scrivendo un banale e stupido racconto,
che troverete a puntate qua.
 

Quello che abbiamo saputo di Srebrenica, è che durante il
rastrellamento, le donne andarono a chiamare i caschi blu olandesi.
Il comandante (olandese), non fece nulla, ma si limitò a chiedere via radio
una generica assistenza aerea.
La popolazione fu divisa in due parti, gli uomini da un lato, le donne da
un altro. Le donne furono caricate su autobus e mandate via.
Gli uomini invece furono rinchiusi in una vecchia fabbrica, a ridosso
del campo dei caschi blu
: erano 7.800 persone, tra i 14 e i 65 anni.
Tutti uccisi. Nessun sopravvissuto.
Questo, perchè c’erano i caschi blu a proteggere i civili.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in balcani, ricordi, yugoslavia. Contrassegna il permalink.

6 risposte a .: Anniversario di Srebrenica :.

  1. utente anonimo ha detto:

    Alex, quanti sono gli scempi di cui stiamo addirittura perdendo la memoria ed il senso del limite alla sofferenza?

    Manteniamo luce sul sonno della ragione.
    Un caro saluto.

    “Anne”

  2. utente anonimo ha detto:

    Alex, quanti sono gli scempi di cui stiamo addirittura perdendo la memoria ed il senso del limite alla sofferenza?

    Manteniamo luce sul sonno della ragione.
    Un caro saluto.

    “Anne”

  3. alex321 ha detto:

    Direi che abbiamo completamente perso il conto, Anne….
    Soprattutto con la ex-Yugoslavia, poi…

  4. acuacheta ha detto:

    E’ vero, sono profondamente ignorante per quello che riguarda la ex-Yugoslavia… non sapevo, ad esempio, di questa edificante azione dei caschi blu…
    Grazie per averlo fatto notare e ricordare.
    Un saluto e buon finesettmana 🙂

  5. 1KONAN ha detto:

    ….[..] Pausa discretamente lunga causa troppo lavoro….e le ferie??? miraggio!!! diciamo che la notizia confortante, al di la di essermi appallato tremendamente ai 100 convegni sulla SICUREZZA (appallato perchè nessuno è in grado di parlare se [..]

  6. 1KONAN ha detto:

    ….[..] Pausa discretamente lunga causa troppo lavoro….e le ferie??? miraggio!!! diciamo che la notizia confortante, al di la di essermi appallato tremendamente ai 100 convegni sulla SICUREZZA (appallato perchè nessuno è in grado di parlare se [..]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...