.: Proviamo a ripartire… :.

Però partiamo dalle cose serie.
 

Una recente rassegna della letteratura scientifica pubblicata sulla rivista
Occupational Environmental Medicine, curata dall’equipe del Dr. L. Hardell,
specialista di tumori al cervello all’Università Svedese di Orebro (Occup. Environ.
Med. 2007, 64:626-632), ha analizzzato i risultati di 18 studi epidemiologici sulla
correlazione tra l’utilizzo del telefono cellulare e l’incidenza di gliomi,
meningiomi e neurinomi
del nervo acustico.
Lo studio ha analizzato le indagini
(ancora peraltro poco numerose) che hanno preso in considerazione utilizzi
prolungati del cellulare, per un periodo almeno uguale a 10 anni. Gli autori hanno
osservato un incremento del rischio per neurinoma dell’acustico (considerato tumore
sentinella, per la localizzazione) e per il glioma, mentre tale correlazione non è
stata riscontrata per il meningioma. Hardell ed i suoi colleghi sottolineano l’importanza di
studi di follow-up a lungo termine per meglio valutare l’impatto sulla salute
dell’uso del cellulare.
In Italia lo studio è stato segnalato dal dott. Giacomo Toffol, dell’
Associazione Culturale
Pediatri
, che dice: “Abbiamo segnalato tale studio in quanto ha avuto un’ampia
risonanza sia sulla stampa divulgativa che scientifica, anche se non è conclusivo e
i risultati non sono di facile interpretazione, non consentendo una chiara
definizione del rischio.”
Tra gli studi raccolti si segnalano alcuni appartenenti al
progetto Interphone (che vede la partecipazione anche dell’Istituto Superiore di
Sanità italiano), che vede la collaborazione di 13 paesi e si propone di valutare
se l’incidenza di neoplasia maligne e benigne cerebrali e delle ghiandole parotidi
salivari risulti associata alla durata e alla frequenza d’uso del telefono cellulare
e all’intensità di esposizione alle radiofrequenze della telefonia mobile.
L’indicazione che possiamo dedurre, per ora, è di utilizzare in modo prudente il
cellulare, possibilmente sempre con l’auricolare, che riduce in modo estremamente
elevato l’intensità dell’esposizione alle radiazioni elettromagnetiche.

I risultati dello studio sono linkati sul sito
dell’Associazione Culturale Pediatri.

 

Per il lato cronaca dall’Interno, ieri pomeriggio sono stato a parlare
di monnezza (non solo campana) in un’aula di una nota università romana. E’
stata una bella esperienza. Che probabilmente andrà avanti, ma è ancora
tutto da vedersi.
Sempre sul fronte monnezza, segnalo qualcosa su
Altrenotizie.
Sempre su questo fronte, seguiranno aggiornamenti 🙂

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, ricerche, salute, vie dei rifiuti. Contrassegna il permalink.

18 risposte a .: Proviamo a ripartire… :.

  1. domdin ha detto:

    Ho avuto il mio primo cellulare a 20 anni, mi devo preoccupare allora, visto che ne ho trentuno!! Senza considerare che i bambini di oggi, ormai, hanno il cellulare molto prima di imparare ad usarlo.

    Vorrei tanto assistere ad una delle tue “lezioni” sulla munnezza. Non ne fai a Napoli?

  2. domdin ha detto:

    Ho avuto il mio primo cellulare a 20 anni, mi devo preoccupare allora, visto che ne ho trentuno!! Senza considerare che i bambini di oggi, ormai, hanno il cellulare molto prima di imparare ad usarlo.

    Vorrei tanto assistere ad una delle tue “lezioni” sulla munnezza. Non ne fai a Napoli?

  3. alex321 ha detto:

    A Napoli c’è uno scarso interesse per il mio lavoro, a differenza di Roma, per cui per ora non è in programma nulla.
    Stamattina il tuo blog va in timeout… che succede?

  4. alex321 ha detto:

    A Napoli c’è uno scarso interesse per il mio lavoro, a differenza di Roma, per cui per ora non è in programma nulla.
    Stamattina il tuo blog va in timeout… che succede?

  5. utente anonimo ha detto:

    Ale,

    son giorni che cerco di contattarti… non mi pare ci sia uno scarso interesse per il tuo lavoro.

    Poi fai tu.

    Fabio

  6. utente anonimo ha detto:

    Ale,

    son giorni che cerco di contattarti… non mi pare ci sia uno scarso interesse per il tuo lavoro.

    Poi fai tu.

    Fabio

  7. Maryanna1982 ha detto:

    io non so come funzioni il telefono cordless,ma mi sa che anche li’ ci debbano esserci onde elettromagnetiche,altrimenti non si spiega perche’ quando sto a telefono anche per poco mi si fa sempre l’orecchio rosso pompeano!!!:)
    considerando che i telefoni con filo siano preistoria..mi sa cari miei che STAMM’ INGUAIT..
    ho pensato..se mettiamo 2 telefoni cellulari in telefonata l’uno di fronte al’altro a poca distanza ed al centro un bell’uovo si frigge?
    ma chissa’…

    per il tuo libro,ormai ho perso speranza di trovarlo subito..sta in ordinazione…
    🙂

  8. Maryanna1982 ha detto:

    io non so come funzioni il telefono cordless,ma mi sa che anche li’ ci debbano esserci onde elettromagnetiche,altrimenti non si spiega perche’ quando sto a telefono anche per poco mi si fa sempre l’orecchio rosso pompeano!!!:)
    considerando che i telefoni con filo siano preistoria..mi sa cari miei che STAMM’ INGUAIT..
    ho pensato..se mettiamo 2 telefoni cellulari in telefonata l’uno di fronte al’altro a poca distanza ed al centro un bell’uovo si frigge?
    ma chissa’…

    per il tuo libro,ormai ho perso speranza di trovarlo subito..sta in ordinazione…
    🙂

  9. alex321 ha detto:

    Anche il cordless emette onde radio, certo, ma la frequenza è molto più bassa rispetto al cellulare, per cui anche potenzialmente meno dannosa 🙂
    Poi, dipende dal tempo di uso.

    La raccomandazione è sempre la stessa: usare preferibilmente il cellulare con l’auricolare, e tenere il cellulare stesso il più possibile lontano dalla testa 🙂

  10. alex321 ha detto:

    Anche il cordless emette onde radio, certo, ma la frequenza è molto più bassa rispetto al cellulare, per cui anche potenzialmente meno dannosa 🙂
    Poi, dipende dal tempo di uso.

    La raccomandazione è sempre la stessa: usare preferibilmente il cellulare con l’auricolare, e tenere il cellulare stesso il più possibile lontano dalla testa 🙂

  11. Sydbarrett76 ha detto:

    alex, hai sentito della storia dei detersivi “sfusi”? sai se c’è qualcuno in campania che ha fatto proposte del genere in campagna elettorale?

    voglio dire, c’è davvero una luce in fondo al tunnel o come diceva ellekappa “è un tir che viene contromano”?

  12. Sydbarrett76 ha detto:

    alex, hai sentito della storia dei detersivi “sfusi”? sai se c’è qualcuno in campania che ha fatto proposte del genere in campagna elettorale?

    voglio dire, c’è davvero una luce in fondo al tunnel o come diceva ellekappa “è un tir che viene contromano”?

  13. alex321 ha detto:

    Hai detto campagna elettorale?
    In Campania? Ahahahaha :))))

    E’ un tir contromano.
    Ma in fondo alla strada troverà un muro. E se il botto che farà sarà abbastanza forte,
    scaturirà la luce.

  14. alex321 ha detto:

    Hai detto campagna elettorale?
    In Campania? Ahahahaha :))))

    E’ un tir contromano.
    Ma in fondo alla strada troverà un muro. E se il botto che farà sarà abbastanza forte,
    scaturirà la luce.

  15. riotinmymind ha detto:

    ciao alex ….grandi baci! in bocca al lupo per il tuo lavoro!

  16. riotinmymind ha detto:

    ciao alex ….grandi baci! in bocca al lupo per il tuo lavoro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...