.: Come si invecchia… :.

…nella monnezza. E non si parla certo di rifiuti solidi urbani.
Sono passati due anni, due anni di guai, da quel 23 febbario 2006.
Senza rifare tutta la storia, che trovate integralmente prima nel tag
“discariche”, e poi in quello
“vie dei rifiuti”,
perchè io la forza di riraccontare la storia non ce l’ho.
Insomma, dicevo, ne sono successe eccome. Di cotte e di crude, di belle e di brutte.
Alle belle non ci si pensa mai, alle brutte sì. Sarà un caso? Secondo me no.
Tra le brutte, tanta gente che ho perso per strada, tanta gente che si è allontanata,
altra gente che dice che io mi sono allontanato. Gente importante e preziosa. Che
prima o poi devo in qualche modo riprendere. Ne avessi il tempo. 😦
Oltre questo, non so spiegare come abbia fatto io a sopravvivere a questi due
anni.
 

Comunque, bando alle chiacchiere, che ce ne sono fin troppe. Per questo secondo
anniversario (che poi è domani), l’appuntamento è il seguente:
Per chi è a Napoli, ci si vede in Piazza Dante, dove all’interno dell’iniziativa

Il giorno del rifiuto
, il mio intervento (in perfetta pariglia con
il complice Fraba)
è previsto alle ore 20.00 (salvo ritardi).
Per chi non è a Napoli, oppure è a Napoli ma si rompe di venire in
piazza, allora ci si vede in diretta (traduzione: sempre alle ore 20.00 salvo
ritardi), su EcoTv, che trasmette sul canale 906 Sky
(satellite: hot bird 6, trasponder: 125, polarizzazione: orizzontale,
frequenza: 11013, symbol rate: 27500, fec: 3/4).
Per chi non ha manco il satellite, c’è sempre lo streaming
via web in diretta su
Antenne Attive
, nella sezione web-tv, e la copertura radiofonica di
EcoRadio.
Insomma, non ci sono scusanti. 🙂
 

Ovviamente non finisce qui.
Oramai è ai blocchi di partenza il tour di presentazioni della seconda
edizione. Non sarà un’ammazzata come per il tour della prima
(che toccò Marigliano, Salerno, Napoli, Roma, Villaricca, Vercelli, Vicenza). Questo
è certo. Nel frattempo però iniziamo con:
 

Vie dei Rifiuti T2.1 – First Call
 

Rifiuti
Roma, mercoledì 27 febbraio ore 18,00 alla libreria Rinascita di viale Agosta 36,
praticamente la stessa dell’anno scorso.
Partecipano:
Alessandro Iacuelli, autore del volume “Le vie infinite dei rifiuti”.
Peppe Ruggiero, uno degli autori del documentario “Biutiful cauntri”.
Ci saranno proiezioni e dibattito sul tema.
Mi raccomando, chi è in zona non manchi 😉
 

Per maggiori informazioni, c’è il sito della
libreria Rinascita.
Resta sempre in piedi, a scopo informativo, l’indirizzo
rifiuti.alessandroiacuelli.net,
in corso di aggiornamento ma non ho il tempo per farlo. Magari ce l’avessi…
 

Finchè avremo forza, ce la metteremo tutta. Promesso.
Nel frattempo, da tenere presente che se la Campania piange,
di certo la Sicilia non ride.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in sicilia, vie dei rifiuti. Contrassegna il permalink.

22 risposte a .: Come si invecchia… :.

  1. storie ha detto:

    Gente? che gente???

    la domanda vera è: ne è valsa la pena, a conti fatti?

  2. utente anonimo ha detto:

    Mizzica… che coincidenza, quella del 23 febbraio!

    Alex, non sono te e per te non posso rispondere, ma ti dico come la vedo dal punto di vista di chi ti ha conosciuto proprio il 23 febbraio di due anni fa, e da allora ha intrapreso un percorso di vita che lo ha cambiato nel profondo, in positivo: ne è valsa la pena, assolutamente.

    Fabio

  3. storie ha detto:

    Puoi tradire, conquistare
    puoi dire poi negare
    puoi giocare, lavorare
    odiare, poi amare.
    Si può fare, si può fare
    si può prendere o lasciare
    si può fare, si può fare
    mangiare, digiunare.
    Puoi dormire, puoi soffrire
    puoi ridere, sognare
    puoi cadere, puoi sbagliare
    e poi ricominciare.
    Si può fare, si può fare
    puoi vendere, comprare
    puoi partire, ritornare
    E poi ricominciare.

    Si può fare
    Branduardi

  4. fraba ha detto:

    se anche solo una persona, in questi due anni, ha preso coscienza di tante cose grazie al tuo impegno, ai tuoi sacrifici, alle tue incazzature, al tuo lavoro, ecco allora credo proprio che ne sia valsa la pena.
    😉

  5. ladolcetempesta ha detto:

    sposo in pieno il commento di fraba
    e non credo sia stata una sola persona a prendere coscenza dopo aver conosciuto te e letto di te

  6. mata63 ha detto:

    Divertita non è il termine adatto… Sono andata a letto con un magòne che non immagini. Comunque, già il fatto che se ne parli senza ipocrisia, è un bene.

  7. rigirandola ha detto:

    Buongiorno Alex, non mi sembra che tu sia il tipo di persona che si ferma a rimuginare tanto sulle cose, mi sembra di aver capito-, ma non ti conosco bene per dirlo, chi in fondo conosce bene l’altro, nonché sé stesso, considerato il forte dinamismo che ci contraddistingue- che tu sia stato in questi ultimi anni piu’ il tipo di persona dinamica che riflessiva, penso che le tue riflessioni siano state propedeutiche ad un agire immediato, piu’ che ad una riflessione generalizzata. Leggo tanta amarezza nel tuo post, e penso che il dolore piu’ grande che tu abbia vissuto in questi 2 anni non sia rimarginabile, il lutto rimane per sempre, soprattutto se è così non pensato, così assurdo….
    Come hai scritto? : “alle cose belle non ci si pensa mai, alle brutte sì”, ma non è mica tanto vera questa cosa? Si vive e basta se poi capita di essere travolti da pensieri brutti sarà pure un segno, un segno che forse si è corso troppo e ci si è lasciati troppe cose alle spalle e questo, secondo me, per sè stessi non va bene. La vita puo’ essere un’avventura meravigliosa proprio perchè la si vive totalmente, interamente. Quando si viene travolti si corre il rischio di lasciare parti di sè inesplorate e questo è un vero peccato, siamo una ricchezza anche se così difficile da percepire e da tenere nelle mani…
    Ognuno ha la propria vita, insindacabile, molti giornalisti lavorano instancabilmente per far emergere una qualche verità, si fa così perchè in quel momento così si è fatti , e quella forza che ti spinge da dietro è tanto potente che non ti permette neanche di girarti per guardarla in faccia, ma la verità dell’operato in questo caso sta appunto nell’aver operato e nell’operato stesso..
    Hai cominciato questo cammino senza porti delle domande, ma non credo realmente che tu voglia darti delle risposte, almeno non in questo modo così razionale, scientifico…
    Se ne sia valsa la pena è una domanda secondo me un po’ assurda -scusa storie se mi permetto- poiché io penso che quando si vive non superficialmente ne vale sempre la pena, in alcuni momenti e per alcune scelte è la vita che ci porta per mano e non il contrario…e non concordo neanche con quanto ha detto fraba, io sono una di quelle persone che sono state aiutate da alex a capire quanto stava avvenendo, ma se non ci fosse stata la mia spinta, la mia molla, non avrei cercato neanche di capire…questo non lo dico per cercare di vanificare il tuo lavoro, che apprezzo tanto, ma per affermare e ribadire che la motivazione che ci spinge all’azione non è mai da cercare esternamente, ossia come atto altruistico, come bene degli altri , credo che bisogna sempre partire da sè…e sempre per la propria esperienza si parte…
    Scusate la logorrea, ma dopo 2 anni così intensi volevo dedicarti qualche parola in piu’….e forse non sarà l’ultima per oggi..

  8. utente anonimo ha detto:

    Alex, ci potrò essere solo “via satellite”, ma ci sarò volentieri 🙂 Per il libro, che tu sappia posso già ordinarlo?

  9. alex321 ha detto:

    Guarda ti garantisco che in fatto di logoree ti so tenere testa benissimo 😀

  10. rigirandola ha detto:

    Allora un doppio: Auguri…

  11. elwin ha detto:

    si invecchia sempre male… sopratutto in Italia… ;))

    Buon fine settimana. Un caro saluto
    🙂

  12. zakynthos ha detto:

    Sì, ne è valsa la pena.. anche girare quel video una fredda sera di giugno 😉
    abbraccioti

  13. alex321 ha detto:

    Ricordo quella sera, quando meritasti un applauso a scena aperta grazie alla abilità recitativa 🙂
    Fu un piacere lavorare con te, anche se poi pazienza non si approdò a nulla 🙂
    :*

  14. lorypersempre ha detto:

    La buona notizia è che sta per partire il secondo censimento delle discariche abusive italiane.
    Presto ne vedremo delle belle, anzi, delle brutte 😦
    Leela

  15. giuba47 ha detto:

    Io penso che ne valga sempre la pena, Gulia

  16. moltitudini ha detto:

    Che dire? Buona lotta …e auguri per il tour.

  17. acuacheta ha detto:

    Se riesco a scappare ad un orario decente dall’ufficio, vengo a vedere la “presentazione aggiornata” del libro.
    Ciao e buon anniversario… credo sia giusto festeggiarlo se non altro per il tuo impegno e per quello delle persone che ti coadiuvano!
    🙂

  18. Aramcheck ha detto:

    Ciao Alex, passo sul tuo blog troppo di rado. Cerchero’ di esserci mercoledì a Roma, così approfitto anche per comprare il libro. Complimenti ancora per la tua battaglia.

  19. carmen_asteria ha detto:

    Io c’ero!
    A volte il destino prende decisioni per te che ti fanno veramente piacere…
    Sei stato bravo eh!

  20. alex321 ha detto:

    Ah! Quindi mi hai pure visto!

  21. carmen_asteria ha detto:

    era difficile non vederti visto che eri sul palco!!
    e poi dopo il lanificio avrei anche riconosciuto solo la voce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...