.: IV valutazione dell’ambiente dell’Agenzia Europea :.

L’Agenzia Europea per l’Ambiente (EEA) ha recentemente pubblicato la IV Valutazione
dell’Ambiente, uno studio in cui affronta alcune tematiche di interesse mondiale,
quali ad esempio la qualità dell’aria, le polveri sottili, i cambiamenti climatici e
lo stato dell’ambiente marino.
Che il clima stia cambiando è ormai un fatto
universalmente noto. La temperatura media mondiale continua ad aumentare. Recenti
studi e ricerche scientifiche hanno definitivamente confermato che i cambiamenti
climatici che hanno avuto luogo negli ultimi anni sono parte di un processo che
perdurerà anche in futuro. Sono già ampiamente visibili i pesanti effetti che questo
fenomeno sta avendo sulla società e sulle risorse naturali, effetti che sembrano
destinanti a divenire sempre più significativi. I settori e gli ecosistemi che ne
risentiranno sono molti. Ciò che è peggio è che a subire i danni maggiori saranno
inevitabilmente i Paesi in via di sviluppo.
 

Per leggere la valutazione:
Reports.europa.eu

Per leggere in italiano sulla qualità dell’aria: Arpa Toscana
 

Cronaca dall’Italia industriale
 

I Carabinieri del NOE di Salerno e della stazione di Calabritto hanno sequestrato
un’area di circa 50.000 MQ in uso ad una società di commercializzazione di veicoli
nuovi ed usati, in cui veniva gestiti illecitamente veicoli fuori uso e rifiuti
costituiti dai relativi componenti e materiali.
In contemporanea, a Milano hanno denunciato il legale
rappresentante di una società operante nel settore della gestione di rifiuti
pericolosi e non per traffico illecito di rifiuti.
Stesso giorno (cioè ieri) a Reggio Calabria e a Maierato
sono stati denunciati il socio e l’amministratore unico di una società dedita alla
produzione di calcestruzzo per aver realizzato, in area sottoposta a vincolo
paesaggistico, una discarica abusiva di rifiuti, per aver attivato un impianto di
lavorazione del calcestruzzo in assenza di autorizzazione, per scarico illecito di
acque reflue e getto pericoloso di cose.
A Lecce, insieme all’Agenzia delle Dogane
di Taranto, nell’ambito di controlli finalizzati al riscontro della compatibilità
del pet coke con la normativa vigente, i carabinieri hanno accertato che tale combustibile
presenta un tenore di zolfo superiore al 6%.
(Fonte: Comunicati stampa del Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, discariche, madeinitaly. Contrassegna il permalink.

3 risposte a .: IV valutazione dell’ambiente dell’Agenzia Europea :.

  1. mata63 ha detto:

    Se prima avevo qualche dubbio ultimamente le cronache me lo stanno fugando. Moriremo sommersi dai rifiuti… tossici e non.
    Che magnifica giornataaaaaaaaaaaaaa!!!

  2. utente anonimo ha detto:

    Sembra che alcune cose funzionino e altre no.

    Le forze dell’ordine e la magistratura, a quanto pare,sono presenti.

    Mi sono chiesto, pungolato dai commenti (prevedibili e compiaciuti) di cittadini e opinionisti del nord Italia, quanto sono stato presente negli anni io e il mio senso civico rispetto a quanto è accaduto e quanto hanno ragione rispetto all’idea di abbandonare la Campania a se stessa (così che impari a badarsela da sè).

    Ora, di concreto, cosa possiamo fare?

    Adam

  3. vintervila ha detto:

    Anche se altrettanto ansiogene, meglio leggere queste valutazioni che gli articoli di giornale…solo allarmismo e niente contenuti…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...