.: Saldi :.

Anche per questo 2008, le vacanze di inizio anno sono andate archiviate.
E dopo gli acquisti dei regali, sono iniziati i saldi in tutti i
negozi.
Bene, chi è in ritardo con qualche regalo, può approfittarne per ottenere
qualcosa a prezzi stracciati.
Alcuni esempi:
 


Cartolina d’auguri “Bombarda l’Iran per la pace”
.

Modellino di cecchino americano in Iraq
.

Collezione di magliette e gadget (anche per cani) per fomentare una guerra contro
l’Iran
.
 

Cose serie
 

Amazzonia soffocata dal clima impazzito
 

Il polmone verde del Pianeta è stretto nella morsa della deforestazione e dei
cambiamenti climatici. Entro il 2030 il 60% della foresta amazzonica potrebbe essere
danneggiata in modo irreversibile. Da Bali, dove si è svolta la XIII Conferenza ONU
sui cambiamenti climatici, il WWF ha lanciato a livello mondiale il nuovo rapporto “Il
circolo vizioso in Amazzonia: siccità e incendi nell’era del riscaldamento globale”,
che rivela le drammatiche conseguenze che la perdita della foresta amazzonica
potrebbe significare per il clima a livello locale e globale e per le popolazioni
del Sud America.
Per approfondire: wwf.it
 

Rifiuti in Campania
Non qui, ma qui 😉
Altre cose interessanti, alle ore 10.35 su Radio Uno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, fuffa, napoli. Contrassegna il permalink.

30 risposte a .: Saldi :.

  1. utente anonimo ha detto:

    Ciao Alessandro.

    I tuoi articoli cominciano a girare molto nel nord-est.

    Buona giornata.

    Emanuele

  2. utente anonimo ha detto:

    Ciao Alessandro.

    I tuoi articoli cominciano a girare molto nel nord-est.

    Buona giornata.

    Emanuele

  3. macca ha detto:

    Ti sto ascoltando.
    Tu sei uno che FA, per fortuna.
    Bravo.
    Daniele

  4. macca ha detto:

    Ti sto ascoltando.
    Tu sei uno che FA, per fortuna.
    Bravo.
    Daniele

  5. alex321 ha detto:

    Oh! Grazie Daniele…
    Allora ha ragione Emanuele, quando dice che giro più nel nord est che a Napoli…

  6. alex321 ha detto:

    Oh! Grazie Daniele…
    Allora ha ragione Emanuele, quando dice che giro più nel nord est che a Napoli…

  7. keroppa ha detto:

    Essì che ha ragione. Dal nordest, a radio unificate eravamo almeno in due. 🙂

  8. keroppa ha detto:

    Essì che ha ragione. Dal nordest, a radio unificate eravamo almeno in due. 🙂

  9. acuacheta ha detto:

    Scusa, ma per oggi non voglio leggere di monnezza…
    però un saluto lo lascio!!!
    😉
    … e mi vado a fare un caffè!

  10. moltitudini ha detto:

    ciao. Uh, ho citato da me il tuo precedente articolo..quello nuovo non lo avevo ancora visto.
    Saluti!

  11. utente anonimo ha detto:

    Ottimo articolo Alessandro, come sempre del resto 😉

    Rosario

  12. utente anonimo ha detto:

    Ottimo articolo Alessandro, come sempre del resto 😉

    Rosario

  13. Totentanz ha detto:

    Proprio recentemente ho svolazzato con Google Earth sulla sconfinata distesa di lotti deforestati della foresta amazzonica, nello stato brasiliano di Rondonia. Le foto satellitari sono agghiaccianti, eccole qua.

  14. Totentanz ha detto:

    Proprio recentemente ho svolazzato con Google Earth sulla sconfinata distesa di lotti deforestati della foresta amazzonica, nello stato brasiliano di Rondonia. Le foto satellitari sono agghiaccianti, eccole qua.

  15. Totentanz ha detto:

    Proprio recentemente ho svolazzato con Google Earth sulla sconfinata distesa di lotti deforestati della foresta amazzonica, nello stato brasiliano di Rondonia. Le foto satellitari sono agghiaccianti, eccole qua.

  16. lorypersempre ha detto:

    Breve quadro esauriente -e desolante – dell’ “emergenza” campana, ovveri di buona parte degli interessi che hannor eso la Campania la cloaca d’Italia/europa.
    Quanto alla deforestazione in Amazzonia… ma lo sapete che circa il 50% della legna tagliata in Italia ed utilizzata soprattutto per riscaldamento sfugge ad ogni controllo e censimento salvo quelli satellitari?
    Leela

  17. utente anonimo ha detto:

    http://www.repubblica.it/2008/01/dirette/sezioni/cronaca/rifiuti/rifiuti-8genn/index.html

    non so a voi, ma a me non ispira minimamente fiducia, anzi… (senza contare i 3 inceneritori)

    Rosario

  18. utente anonimo ha detto:

    http://www.repubblica.it/2008/01/dirette/sezioni/cronaca/rifiuti/rifiuti-8genn/index.html

    non so a voi, ma a me non ispira minimamente fiducia, anzi… (senza contare i 3 inceneritori)

    Rosario

  19. alex321 ha detto:

    Questa del terzo inceneritore, a mio personalissimo parere, è solo una mossa politica di ricompattamento, all’interno del partito democratico. Pertanto, è fuffa.

  20. 1KONAN ha detto:

    …SONO TRISTE…e desolato….non so se raccontare con rabbia oppure con rassegnazione la storia dell’emergenza rifiuti della mia città ai colleghi emiliani che, curiosi e sgomenti, mi chiedono delucidazioni…non so da dove cominciare nè come finire un discorso che farebbe acqua da tutte le parti. nessuno che si assume una reale responsabilità….insomma un vero schifo.
    io so soltanto che dalla mattina alla sera spedisco tonnellate di merce in tutta italia, mi assumo sempre la responsabilità di ogni singola telefonata del cazzo firmando in maniera leggibile i documenti che mi si affidano….e rispondo per le cazzate del mio ufficio tutto l’anno, festivi compresi….x la modica cifra di 1.400 euro mensili!!!! e se qualcosa va male, chi sbaglia paga, oppure viene messo in condizione di “non sbagliare più”!!! semplice, funzionale, democratico….
    io non vivo più nella mia città da troppo tempo ormai, spesso disinteressandomi colpevolmente delle persone che laggiù con tanta fatica cercano di restare padroni della cultura a cui apparteniamo, ma quei BASTARDI che infangano la dignità della brava gente che cerca di sopravvivere in quel merdaio, bè quei bastardi non li inchioda al muro nessuno? …qui siamo alla fine ragazzi: qui adesso non basta più la protesta civile, ci vuole la “forza”…. e non a Napoli, li ormai non c’è più nulla da fare, ma Roma bisogna farla cadere, PER SEMPRE!!!!!!
    ..scusate lo sfogo, ma non ce la si fa più a essere presi per il culo in questo modo….
    (ottimo l’articolo su altrenotizie, grazie, Alex)

  21. Loreanne ha detto:

    Hola, querido,
    ben ritrovato, a te..!
    Dai telegiornali all’estero ho potuto avere notizie solo su Napoli e, ti stavo, appunto pensando.
    Che sia un buon anno, Alex… decisamente migliore.

  22. IoAnecoico ha detto:

    oggi di corsa, ma mi sono segnato i link 🙂

    anecòico

  23. utente anonimo ha detto:

    Ciao Alex,

    oggi, in un servizio del TG2 si affermava, citando uno studio scientifico che ha coinvolto 14 milioni di persone per 13 anni, che vivere nei pressi di un termovalorizzatore non aumenta la probabilità di ammalarsi.

    Tu che ne pensi?

    Ho poi letto, di una nuova tecnologia per lo smaltimento di rifiuti, ideata e sviluppata da ricercatori italiani del CNR, che ha la capacità di trasformare con un procedimento meccanico i rifiuti indifferenziati in in materiali da riutilizzare e in combustibile dall’elevato potere calorico.
    Il sistema si chiama THOR. http://www.borsaitaliana.reuters.it/news/newsArticle.aspx?type=entertainmentNews&storyID=2008-01-08T101554Z_01_BON835626_RTRIDST_0_OITLR-RIFIUTI-CNR-THOR.XML

    Che ne pensi?

    un saluto… vado a afarmi un caffè pure io 🙂

    Adam

    P.S. C’ho una voglia di… differenziarmi che non avete idea… oggi… ho differenziato di tutto.

    Un quiz per i napoletani…

    1) Dove si butta l’olio di frittura?
    2) E i bicchieri monouso?
    3) Le lamette da barba usa e getta?
    4) LE lattine della birra?
    5) Alla lattina dei pelati posso togliere la carta che l’avvolge prima di gettarla nell’apposito contenitore per il riciclo dell’alluminio… che sotto casa mia non c’è?
    6) Dove getto il mio telefonino rotto?
    7) Lo scatolo dei 18 bastoncini findus che ho mangiato stasera… va nel contenitore della carta?
    8) Al contenitore in tetrapak del mio tavernello va tolto il tappo di plastica prima di gettarlo nel contenitore della carta?

  24. utente anonimo ha detto:

    Ciao Alex,

    oggi, in un servizio del TG2 si affermava, citando uno studio scientifico che ha coinvolto 14 milioni di persone per 13 anni, che vivere nei pressi di un termovalorizzatore non aumenta la probabilità di ammalarsi.

    Tu che ne pensi?

    Ho poi letto, di una nuova tecnologia per lo smaltimento di rifiuti, ideata e sviluppata da ricercatori italiani del CNR, che ha la capacità di trasformare con un procedimento meccanico i rifiuti indifferenziati in in materiali da riutilizzare e in combustibile dall’elevato potere calorico.
    Il sistema si chiama THOR. http://www.borsaitaliana.reuters.it/news/newsArticle.aspx?type=entertainmentNews&storyID=2008-01-08T101554Z_01_BON835626_RTRIDST_0_OITLR-RIFIUTI-CNR-THOR.XML

    Che ne pensi?

    un saluto… vado a afarmi un caffè pure io 🙂

    Adam

    P.S. C’ho una voglia di… differenziarmi che non avete idea… oggi… ho differenziato di tutto.

    Un quiz per i napoletani…

    1) Dove si butta l’olio di frittura?
    2) E i bicchieri monouso?
    3) Le lamette da barba usa e getta?
    4) LE lattine della birra?
    5) Alla lattina dei pelati posso togliere la carta che l’avvolge prima di gettarla nell’apposito contenitore per il riciclo dell’alluminio… che sotto casa mia non c’è?
    6) Dove getto il mio telefonino rotto?
    7) Lo scatolo dei 18 bastoncini findus che ho mangiato stasera… va nel contenitore della carta?
    8) Al contenitore in tetrapak del mio tavernello va tolto il tappo di plastica prima di gettarlo nel contenitore della carta?

  25. rapace ha detto:

    Grazie del commento.
    La mia analisi è lucida, perché vivo a un paio di chilometri, più o meno, dall’emergenza.
    Il tuo articolo è molto moto interessante, invece, e ripercorre con dovizia di particolari tutte le tappe principali che hanno portato alla situazione attuale. Grazie delle informazioni.
    Sei a Napoli, in questi giorni?
    Un saluto,
    A.

  26. alex321 ha detto:

    Adam, mi dai un tuo recapito mail?
    Scrivimi, sulla colonna laterale c’è il mio indirizzo.

  27. Sydbarrett76 ha detto:

    “oggi, in un servizio del TG2 si affermava, citando uno studio scientifico che ha coinvolto 14 milioni di persone per 13 anni, che vivere nei pressi di un termovalorizzatore non aumenta la probabilità di ammalarsi.”

    l’ho visto anche io ieri, se non ricordo male sarebbe stato fatto in germania.
    La prima cosa che ho pensato è che negli inceneritori italiani ci fisce/finirebbe molta molta roba che non andrebbe incenerita (così come nelle discariche legali e non ci finiscono rifiuti che andrebbero trattati e non semplicemente “discaricati”)
    è una cazzata?

  28. alex321 ha detto:

    No, non è una cazzata.

  29. alex321 ha detto:

    No, non è una cazzata.

  30. cercacoccole2 ha detto:

    Buongiorno e Buon Anno, Alex!
    Che sia ricco di notizie, magari di qualcuna positiva.. vuoi mai che qualche volta ci sia un’inversione di tendenza nelle scelte e negli avvenimenti? 🙂
    Leggendo il Sole di domenica, la lunga pagina sull’argomento del giorno, i rifiuti campani, mi pareva risuonassero le tue parole della conferenza di Montecchio…
    Abbraccio. E.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...