.: Salute e biciclette :.

Pubblicata la nuova edizione del sito del Centro per il Controllo delle
Malattie del Ministero della Salute

 

Il Centro nazionale per la prevenzione e il Controllo delle Malattie (CCM) è un
organismo di coordinamento tra il Ministero della Salute e le Regioni per le
attività di sorveglianza e prevenzione. In questi anni il CCM ha costruito un
profilo identitario che lo colloca come un organismo unico nel panorama della sanità
pubblica italiana, caratterizzato da una missione esplicita (più prevenzione nel
Paese e nella pratica del SSN, attraverso strategie e interventi la cui efficacia
dimostrata da solidi dati scientifici); una modalità di lavoro per progetti, con
obiettivi, procedure, responsabilità, risorse e tempi di realizzazione definiti; la
sistematica promozione del confronto all’interno dei suoi organi collegiali
consultivi, e la cooperazione con i tavoli tecnici delle Regioni; un’appropriata
collocazione nel panorama della sanità pubblica, che consente di connettere
l’attività per progetti a quella istituzionale, collegando l’azione del sistema
sanitario ai grandi network internazionali. Il CCM opera ponendo attenzione alla
coesione e all’equità, perché siano assicurate, in tutte le Regioni italiane, per
tutti i cittadini, in ogni strato sociale, uguali possibilità di accesso agli
interventi di prevenzione. Crea ponti tra il mondo della ricerca e le strutture
sanitarie e tra le esperienze migliori e le realtà ancora in crescita, attivando
partnership istituzionali e collaborazioni professionali.
Indirizzo del sito:
http://www.ccm-network.it/CCM_introduzione

 

Prima conferenza nazionale sulla mobilità ciclistica
 

Ricordo che ne abbiamo parlato, qui su questo blog, qualche settimana. La
conferenza ha visto circa 1.000 partecipanti. L’evento, promosso dal Ministero
dell’Ambiente e organizzato dalla Provincia di Milano, è stato sostenuto dai principali organismi
che in Italia si occupano di bici: per la prima volta tutti i soggetti che si
occupano di bici, dallo sport alla produzione, dall’ambientalismo alla mobilità
urbana, dal cicloturismo alla salute, si sono messi insieme per discutere lo stato
della mobilità ciclistica in Italia e chiedere che il tema entri nell’agenda
politica di Governo.
L’altissima partecipazione in termini quantitativi e
qualitativi sia di partecipanti che di relatori, ha di fatto decretato il successo
dell’iniziativa, ma anche fatto capire che in Italia c’è un bel po’ di
voglia di bici.
Però una domanda “polemica” ce l’ho: perchè la stampa ha ignorato l’evento?
Quando ci sono i saloni dell’automobile fanno servizi lunghissimi…
Per approfondire: http://www.fiab-onlus.it
 

Ora c’è bisogno di una dose quadrupla di caffè, visto che sto in coma.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, provocazioni, salute. Contrassegna il permalink.

18 risposte a .: Salute e biciclette :.

  1. keroppa ha detto:

    In Italia c’è un bel po’ di voglia di bici. Lo dicevo, io! 😉

    Buongiorno e buon caffè.

  2. keroppa ha detto:

    In Italia c’è un bel po’ di voglia di bici. Lo dicevo, io! 😉

    Buongiorno e buon caffè.

  3. acuacheta ha detto:

    Bici… vuoi dire biciclette???
    Quelle con due ruote e i pedali???
    Noooooo…. sono estinte!!!
    🙂
    Buon caffè… approfitto anche io!

  4. acuacheta ha detto:

    Bici… vuoi dire biciclette???
    Quelle con due ruote e i pedali???
    Noooooo…. sono estinte!!!
    🙂
    Buon caffè… approfitto anche io!

  5. mata63 ha detto:

    Voglia di bici? A Reggio Calabria????
    Prova a partire da casa mia ed arrivare, chessò, ad esempio in Via Reggio Campi… Solo Coppi ci riuscirebbe. 😀

  6. mata63 ha detto:

    Voglia di bici? A Reggio Calabria????
    Prova a partire da casa mia ed arrivare, chessò, ad esempio in Via Reggio Campi… Solo Coppi ci riuscirebbe. 😀

  7. utente anonimo ha detto:

    A proposito di biciclette, a Napoli stiamo organizzando una Critical Mass per Sabato 24 novembre (dopodomani). L’appuntamento è alle ore 11 in piazza del Plebiscito.

    Ci fai un po’ di pubblicità? 🙂

    Si sta discutendo dell’iniziativa qui.

    Fabio

  8. maredidirac ha detto:

    Anche a Vercelli organizziamo una Critical Mass sabato! Sto scrivendo due appunti proprio sulla Conferenza Nazionale della Bicicletta perchè sono andata al convegno il 9 novembre…

  9. AngyBi ha detto:

    Io non vorrei essere l’unica nota stonata in questo mare di entusiasmo, ma a fino a quando non inventeranno biciclette dalle morbide selle (!!!), continuerò a vivere il mio rapporto con la bici in modo conflittuale.
    Ahia… 😦

  10. AngyBi ha detto:

    Io non vorrei essere l’unica nota stonata in questo mare di entusiasmo, ma a fino a quando non inventeranno biciclette dalle morbide selle (!!!), continuerò a vivere il mio rapporto con la bici in modo conflittuale.
    Ahia… 😦

  11. maredidirac ha detto:

    AngyBi hai ragione: all’inizio della “stagione” risento per un paio di giorni del fastidio, poi evidentemente il mio fondoschiena si adatta e passa tutto! Comunque esistono selle veramente comode!

  12. alex321 ha detto:

    No problem. Tra poco lanceremo la campagna di raccolta fondi per comprare il sellino nuovo ad AngyBi, che però è tenuta a dirci di che colore lo vuole 😀

  13. AngyBi ha detto:

    Carissimo,
    sentitamente ringrazio per l’utile iniziativa, ma vengo ad informarla che troverei più comodo un morbido sedile di risciò poichè meglio si addice alle mie dolenti terga.
    Come sa, caro sagace amico di tastiera, nonchè uomo di scienza, il risciò in questione necessita dell’uomo come mezzo di trazione.

    Come vede più che sellini comodi per me, servirebbero scarpe comode per lei mio caro….

    Prima che, come al solito acuto e pungente, mi ricordi che ci vorrebbe un risciò prima di parlare, le annuncio che provvederò al più presto.

    Ossequi.

    😀

  14. alex321 ha detto:

    Buonasera a Lei, e grazie per la cortese risposta.
    Con la presente, la informo che esistono anche i risciò a quattro ruote muniti di pedali, il cui uso è anche fortemente consigliato per mantenere a lungo la linea e la forma fisica.
    Pertanto, Le consiglio vivamente di procurarsene uno a pedali.
    Con l’occasione, La saluto cordialmente

    😀

  15. AngyBi ha detto:

    I risciò in questione, noleggiabili in romagna durante l’estate, sono muniti di pratico volante e ben quattro coppie di pedali. Orsù, non vorrà che una signora sia costretta a pedalare un tale aggeggio tutta sola?
    Altro che linea, stimatissimo, ci rimedierei un bel polpaccio da terzino!
    Vuole mettere il fascino del caro vecchio risciò old stile?
    Forza su, non sia timido, vada ad indossare le scarpette per ora, che se alla bocciofila le cose si mettono bene, l’anno prossimo mi compro l’ape car…

    😀

  16. alex321 ha detto:

    Dipende….
    Prima di tutto, c’è da vedere di che colore è il risciò.
    Poi, visto che si parla di romagna, non credo che Lei troverà problemi a reperire un risciò monoposto. Magari con spoiler e marchietto con il cavallino rampante!

  17. AngyBi ha detto:

    Per quel risciò, assolutamente monoposto, indica tranquillamente la colletta, io vado a mettermi il casco
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...