.: Rieccoci :.

La sciatteria della gente.
La sospensione della civiltà.
Questa è l’Italia.
(e mi sarei anche rotto le scatole)
 

Cose serie
 

La qualità del sistema sanitario
Dal 7 al 10 Novembre 2007 a Reggio Emilia si svolgerà il XVII Congresso
Internazionale della Società Italiana per la Qualità dell’Assistenza Sanitaria
(SIQuAS – VRQ) che tratterà il tema “La qualità del Sistema Sanitario. Strategie per
un sistema di welfare equo ed etico: il ruolo dei servizi sanitari”.

Si parlerà di: “La partecipazione dei cittadini”, l’organizzazione sanitaria
è inserita in un contesto sociale all’interno del quale si possono fare e si fanno
azioni per coinvolgere tutti, compresi i pazienti; ed è alla società che si può (si
deve) rendere conto dei risultati. “Appropriatezza”: alcune delle azioni a maggior
contenuto tecnico sono di competenza dell’organizzazione sanitaria: la visione
processuale sistemica e la rete dei servizi aggiunge valore al prodotto per il
cittadino-utente-paziente. “Organizzazione”: perché la rete dei servizi funzioni
bene ci vuole qualità, e questa deve iniziare dalla formazione degli operatori per
poi essere garantita, promossa e diventare un valore fondante (etico) del sistema.
“Efficacia”: per migliorare la salute dei cittadini nessuno può fare il suo compito
al di fuori di un sistema, e le azioni sono più efficaci se coordinate e integrate,
cioè se ciascuno fa bene la sua parte. L’integrazione organizzativa dei servizi
introduce efficienza, efficacia e trasparenza. “Accountability”: il sistema
organizzativo gestito attraverso i processi ha significato solamente se è in grado
di rendere conto dei risultati mediante la misurazione sistematica di indicatori di
esito e quindi di clinical governance.
 

Per maggiori informazioni: http://www.siquas.it/

 

A 20 anni da Montreal: la situazione della fascia dell’ozono
 

In contemporanea al XX anniversario della firma del protocollo di Montreal, il
trattato internazionale che regola le emissioni di Clorofluorocarburi (CFC) in
atmosfera, proprio nella Giornata mondiale per la salvaguardia dello strato d’Ozono,
il segretario generale della World Meteorological Organization (WMO) Michael Jarraud
lancia un grido di allarme per mantenere alta l’attenzione sul problema
dell’assottigliamento dello strato che protegge la vita sulla Terra dagli effetti
delle radiazioni ultraviolette. “Le prossime due decadi saranno decisive per
verificare l’effetto delle decisioni prese a Montreal nel 1987. I cambiamenti
climatici cambiano radicalmente le condizioni atmosferiche rispetto al momento
segnato dall’impoverimento della fascia di ozono. Aumentare l’integrazione delle
informazioni che usano modelli numerici di previsione con i metodi di osservazione
esistenti è diventata un’operazione altamente critica nel distinguere gli effetti
dovuti alle modificazioni del clima da quelli dovuti dalle sostanze dannose per
l’ozono”. A fine agosto la WMO ha pubblicato “Antarctic Ozone Bulletin”, il rapporto
annuale dell’Agenzia sullo stato della fascia di Ozono nella stratosfera sopra
l’Antartide, il punto cruciale per studiare l’andamento dei livelli dell’Ozono.

Per approfondire: http://www.wmo.int

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, pensieri, salute. Contrassegna il permalink.

6 risposte a .: Rieccoci :.

  1. storie ha detto:

    ..ma allora, si riesce a sapere se è “partita democratica”???

  2. storie ha detto:

    ..ma allora, si riesce a sapere se è “partita democratica”???

  3. ilviale ha detto:

    ciao alex.

    tutto bene?

    passato un bel ponte?

    emanuele

  4. ilviale ha detto:

    ciao alex.

    tutto bene?

    passato un bel ponte?

    emanuele

  5. ilviale ha detto:

    qua tutto bene.

    devo inviarti un articolo de “Il giornale di Vicenza” sulla serata. Non molto ma visto che è un giornale che di solito manco ci fila è un bel traguardo!

    buon lavoro

    emanuele

  6. ilviale ha detto:

    qua tutto bene.

    devo inviarti un articolo de “Il giornale di Vicenza” sulla serata. Non molto ma visto che è un giornale che di solito manco ci fila è un bel traguardo!

    buon lavoro

    emanuele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...