.: La lince dell’Appennino :.

Cronaca dall’Esterno
 

Accidenti! Ci risiamo! Come è mai possibile?
Ancora denunce per bloggers italiani, i motivi (ed il querelante)?
Sempre gli stessi…
Leggere il tutto su: ZeusNews
 

La lince dell’Appennino
 

Tutte le immagini che abbiamo visto fino ad oggi (per chi le ha viste) che hanno
per soggetto una lince, sa bene che si tratta sempre di foto di esemplari in
cattività, almeno per quel che riguarda la nostra penisola.
Soprattutto nell’Appennino, la lince si era estinta (leggere: l’avevamo estinta)
molti decenni fa. Solo sulla Alpi Giulie resiste uno sparuto numero, arrivato
dalla Slovenia.
Anni fa, il
Gruppo Lince Italia
era riuscito a rilanciare alcune coppie nell’Appennino.
I risultati? Eccoli.



(cliccare sull’immagine per ingrandirla)

L’immagine che segue documenta una ripresa fotografica
assolutamente eccezionale realizzata da alcuni membri del Gruppo Lince Italia sulle
montagne dell’Appennino Centrale. E’ la prima immagine in assoluto di una
lince selvatica nella zona peninsulare dell’Italia.
La foto, nonostante sia stata ripresa da
notevole distanza con un teleobiettivo da 1000 millimetri di lunghezza focale, oltre
a mostrare un gruppo di cervi femmine insospettito dall’arrivo di un’estraneo,
svela la presenza seminascosta di una lince appenninica all’agguato. La foto,
schiarita nei colori al computer per
conferire maggiore evidenza, consente di riconoscere i tratti distintivi del
magnifico, rarissimo ed elusivo felino (orecchie a punta, coda mozza, mantello
bruno rossiccio leggermente maculato). La località della ripresa viene ovviamente
mantenuta segreta per ragioni di tutela.
 

Interrogato in merito, il Gruppo Lince Italia, che ha sempre sostenuto la presenza della lince
nell’Appennino, malgrado il forte scetticismo di certi ambienti accademici,
considerandola anche un’entità diversa (Lynx lynx apennina), fornirà quanto prima
dettagli fondamentali sul felino, che consentono di aggiungere una specie di grande
mammifero predatore alla fauna italiana.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ambiente, censura. Contrassegna il permalink.

7 risposte a .: La lince dell’Appennino :.

  1. minpepp ha detto:

    Sarebbe bello se si riuscisse a ripopolare la specie…

  2. macca ha detto:

    A Noi “Bloggers” mi sa che c’è qualcuno che ci vuole male, o, peggio, zitti…
    Daniele

  3. storie ha detto:

    finalemente una buona notizia! :))))

  4. storie ha detto:

    😦 mi riferivo naturalmente alla lince selvatica ….

  5. passatorcortese ha detto:

    Che le notizie siano date con il contagocce! Dopo la strage del parco d’abbruzzo, credo ci sia poco da stare tranquilli circa il senso di civiltà dei nostri conterranei!

  6. vintervila ha detto:

    Buone nuove per la Lince (ammiro chi si investe così tanto su un problema oltremodo specifico…), cattive per i bloggers (come andrà a finire??).
    Sulla notizia di ieri (quella dell’imprenditore/operaio per un mese): sono rimasta davvero a bocca aperta, dovrebbero parlarne di più di queto tipo di exploit!!!
    Infine, sul Mastellone, come ho detto sul mio blog c’hai ragione da vendere….!

  7. mata63 ha detto:

    Quereliam! Quereliam! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...