.: Breaking News: Fuoco alle polveri :.

Scusate per il secondo post nello stesso giorno, ma quando ci vuole ci vuole.

Caserta – Cinque discariche abusive sottoposte a sequestro, per un totale di 68 mila metri quadrati, e 10 persone denunciate nel casertano: e’ il bilancio di un’operazione della Guardia di finanza di Aversa e Mondragone, in provincia di Caserta, finalizzata alla tutela del patrimonio ambientale.
Situazione, quella dell’ambiente, che tra emergenze rifuti, traffico di rifiuti tossici ed ecomafie, si fa sempre più difficile ed assume i crismi di un problema vitale per l’intera Regione.
Gli interventi sono stati preceduti da appostamenti e pedinamenti che hanno permesso ai militari di entrare in azione al momento opportuno, cogliendo in flagranza i responsabili proprio mentre scaricavano i rifiuti e cercavano di ricoprirli con della sabbia.Le attivita’ di controllo si sono concentrate nella zona di Villa Literno e Mondragone. Nelle discariche venivano accumulati soprattutto calcinacci e residui di lavori edili in genere che venivano camuffati con della terra, secondo i finanzieri proveniente dalla frana che ha recentemente causato la tragedia di Ischia alla fine dello scorso mese di aprile. Le persone denunciate sono accusate di concorso in trasporto e abbandono e smaltimento di rifiuti in discarica abusiva in violazione delle norme in materia ambientale. Rischiano, inoltre, la confisca dell’area con l’obbligo di bonifica dei luoghi. Durante l’operazione le Fiamme gialle hanno sequestrato anche 5 autocarri e 5 mezzi d’opera impiegati per lo spianamento dei rifiuti tra escavatori e pale.

Come vorrei avere un editore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Vivere e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a .: Breaking News: Fuoco alle polveri :.

  1. minpepp ha detto:

    E scusa de che? non devi scusarti di niente, soprattutto quando le notizie che dai son queste!
    Buon weekend!

  2. mata63 ha detto:

    Qui da noi al sud gli mprenditori invece di rendersi conto del patrimonio che hanno, lo usano e lo deturpano come se fosse tutto una discarica. Trovo che sia davvero assurdo e inoltre dettato da una logica commerciale miope… Abbiamo una miniera d’oro e la usiamo per seppellire l’immondizia.

    PS: Va un pò meglio, è passato il superlavoro e l’adrenalina sta ritornando ai valori normali. Mi sento un pò svuotata ma dopo il prossimo week end, nel quale conto di stare stravaccata sulla spiaggia senza neppure muovere un dito, spero di riprendere le forze. Baci dalla Leocorna. :o)

  3. Pralina ha detto:

    …..oooO……….
    ….(……)…Oooo..
    …..)…/. …(……).
    ….(_ /…….)…/…
    ………….. (_ /….
    ………Passata….
    ………. di Qui! …
    …..oooO………..
    ….(……)…Oooo.
    …..)…/. …(…..).
    ….(_ /…….)…/…
    ……………(_ /…

    Bravo Alex!

  4. utente anonimo ha detto:

    Ciao Alex,
    qui (in prov. di Napoli) la situazione ha superato la linea di ogni improbabile confine di sopportazione. La gente è esasperata. Siamo con le strade piene di rifiuti, c’è chi pensa di aggirare l’ostacolo incendiando i cassonetti, il fumo acre è dappertutto e nessuno, dico nessuno fa niente…
    Il futuro qui non esiste più. Da tempo.

  5. ilfastidio ha detto:

    e ti scusi pure???ma va laaaa

  6. Loreanne ha detto:

    L’obbligo di bonifica da parte dei colpevoli è un’ottima cosa!!!!
    Spesso questi oneri, vengono messi a carico dei comuni e, come ben si sa, le piccole amministrazioni, spesso, devono dannarsi per reperire i finanziamenti!!!!
    E i deturpatori si sentono maggiormente autorizzati ad agire, se non ci rimettono di tasca propria e se il lavoro di rimedio ai loro scempi deve passare attraverso i fondi pubblici. Quindi, di tutti noi!!!!

  7. macca ha detto:

    Speriamo che la bonifica si faccia. Ho scoperto con rammarico e stupore che l’Italia è la prima “produttrice” di rifiuti d’Europa, logicamente maglia nera per il riciclo.
    E se ne parla pochissimo!
    Lode a te, quindi, e non mollare mai.
    Buon Sabato
    Daniele

  8. mariaprivi ha detto:

    Rischiano, inoltre, la confisca dell’area con l’obbligo di bonifica dei luoghi.

    Mi parrebbe il minimo.

  9. cercacoccole ha detto:

    Vedi che ogni tanto qualcosa di positivo succede, mi pare una buona notizia.
    Oggi ho raccontato alla principessa il gesto della “nobildonna”, ha spalancato gli occhi e ha chiesto: ma ha fatto davvero così??..alla mia risposta affermativa innocentemente ha commentato: magari è perchè lui si occupa di immondizie…:-))
    Visto che hanno tolto l’aumento dell’IVA sul cioccolato e sulla nutella?…siamo salvi nei momenti di depressione! 🙂
    Buon fine settimana, ciao

  10. laura48 ha detto:

    Ciao alex sono finalmente tornata….. grazie per le tue parole sul mio blog.
    Un abbraccio e buona domenica

  11. Stufa ha detto:

    Ohhhh, era ora.
    Finalmente un pò di pulizia.

    Ho letto anche il post sotto: è incredibile.
    Il caldo è davvero percioloso!

  12. POESSE ha detto:

    MIRACOLOOOO!!!DOPO UN SECOLO SI RIAPRE LO SPAZIO PER COMMENTARE!!!SALUTINO,PC INCASINATO,TESTA INCASINATA,VITA INCASINATA-STANDARD.COME STAI ALEEEEE!!!!!!????

  13. nonsologeomangio ha detto:

    L’obbligo di bonifica mi piace molto!
    Avrebbero dovuto infliggerlo pure alla signora del post di sotto, non ti pare?
    ;))))
    Ciao
    fa.

  14. santamargherita ha detto:

    Ciao, sono appena tornata da Londra

  15. acuacheta ha detto:

    Beh, l’obbligo di bonifica è il minimo…almeno non si spendono altri soldi dei contribuenti.
    Certo, l’obbligo di bonifica avrebbero dovuto imporlo anche alla contessa che lavora con te… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...