.: Big Brother Award Italia 2006 :.

Tempo fa, annunciai qui che si erano aperte le nomination per il premio Big Brother Award Italia, premio "in negativo" che ormai da anni viene assegnato a chi più ha danneggiato la privacy in una nazione. La prima edizione italiana si è svolta (come al solito in ritardo) nel 2005.
In una situazione in cui la privacy è fatta continuamente a polpette dalle nuove tecnologie e da discutibilissime iniziative di "sicurezza", il BBA vuole puntare il dito contro chi opera in prima linea contro la privacy, beneficiando spesso del fatto che mai come in questo periodi i "riflettori" della pubblica attenzione sono lontani da questi argomenti.
Bene. Sono stati assegnati lo scorso 20 maggio, durante il convegno e-privacy a Firenze, i premi del 2006.
Ed ecco a voi… i vincitori!
 
Premio "Bocca a stivale"
vincitore: Enzo Mazza (F.I.M.I. – Federazione dell’Industria Musicale Italiana)
Motivazione
Ha fornito un contributo sostanziale al gravissimo tentativo di far rispettare "per procura" la legge sul diritto d’autore, realizzando un modello sociale in cui gli ISP (Internet Service Provider) devono sobbarcarsi l’onere di essere gli sceriffi della Rete, dovendo agire come censori e delatori dei loro clienti, sobbarcandosene oltretutto i costi.
Enzo Mazza si è espresso così sul ruolo dell’ISP: "L’ISP viene posto in condizione di agire in maniera molto efficace ed immediata per contrastare la pirateria, infatti la responsabilità è esclusa solo qualora egli non sia effettivamente a conoscenza del fatto che l’attività o l’informazione è illecita e, per quanto attiene ad azioni risarcitorie, non sia al corrente di fatti o di circostanze che rendono manifesta l’illiceità dell’attività o dell’informazione e non appena a conoscenza di tali fatti, su comunicazione delle autorità competenti, agisca immediatamente per rimuovere le informazioni o per disabilitarne l’accesso"
 
Premio "Minaccia da una vita"
vincitore: Mauro Masi (Presidenza del Consiglio)
Motivazione
Per avere bloccato i lavori della commissione sul diritto d’autore, durante i quali era stata proposta la possibilità di trasformare il reato di duplicazione abusiva in illecito a querela, evitando, così, l’attivazione automatica e obbligatoria del procedimento penale anche nei casi di minima entità.
 
Premio "Peggiore ente pubblico"
vincitore: Ufficio del Garante della Privacy
Motivazione L’Ufficio del Garante della Privacy, in virtù dell’art.158 del DLGV 196/03, che regolamenta i controlli sull’applicazione della legge eseguiti autonomamente dall’Ufficio, ha l’autorità di entrare nei domicili privati anche in assenza di un procedimento penale e dunque agendo al di fuori del controllo della magistratura.
In Italia il domicilio privato può essere violato solo con provvedimento motivato della magistratura, che può essere emesso solo dopo che sia stato commesso un reato; i controlli preventivi (verifiche fiscali ecc. ecc.) invece si possono eseguire solo nei luoghi pubblici.
In questo modo l’Ufficio ha la teorica possibilità di "andare a pesca" nei domicili privati, gettando le reti e vedendo cosa viene fuori.
La gravità di questa possibilità che agevola oggettivamente l’Ufficio a spese della privacy dei cittadini italiani, e peraltro fino ad ora poco o punto utilizzata, viene "amplificata" a dismisura dal ruolo opposto di difesa della privacy che è la missione dell’Ufficio.
 
Premio "Tecnologia più invasiva"
vincitore: Trusted Computing (ex Palladium)
Premio "Peggiore azienda privata"
vincitore: Trusted Computer Group
Motivazione
Doppio premio per l’ex Palladium! La tecnologia Trusted Computing (chiamato anche Treacherous od un-Trusted Computing) si propone di realizzare funzionalità hardware e software che consentono di certificare lo stato di affidabilità di un computer.
In questa accezione in Trusted Computing rappresenterebbe una della tante tecnologie utili che fanno progredire l’informatica.
In realtà ormai da anni in questa tecnologia sono state integrate funzionalità, quali la "remote attestation", che sono giustificabili solo per la realizzazione di una piattaforma di tecnocontrollo pervasivo, finalizzata all’imposizione senza limiti, e quindi irragionevole e dannosa, del diritto d’autore delle opere digitali considerato come bene ultimo della società.
Questo scopo è stato ed viene ancor oggi negato e sottaciuto con motivazioni pretestuose e di facciata.
L’uso del Trusted Computing nella sua forma attuale finalizzata al tecnocontrollo costituirebbe un gravissimo danno alla circolazione della informazioni in Rete, alla diffusione, progresso e conservazione della cultura, ed al libero esercizio dei diritti digitali.
Il Trusted Computing è un Piccolo Fratello che è già tra di noi e che cresce in fretta.
 
Cronaca dall’Interno
 
E via! Sara un fine settimana lungo e stancante. Servono energie.
Roma-Napoli-Campobasso-Napoli-Roma. Questo l’itinerario da percorrere, con impegni e cose da fare.
Comunque vada a Campobasso, sappiate che voi lettori del blog sarete presenti, visto che molti dei contenuti (soprattutto alla fine) li ho presi dai vostri commenti, e non mancherò di citarvi 🙂
Ora però, come dicevo, servono energie, se no non ce la farò! Quindi prima di tutto prendiamo un caffè, poi ci diamo da fare… 😉
Seguiranno aggiornamenti!
 
Cronaca Rosa
 
Che premio diamo al visitatore numero 100.000? Ma poi, chi sarà il visitatore numero 100.000? Si accettano suggerimenti…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Vivere e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

25 risposte a .: Big Brother Award Italia 2006 :.

  1. atyka ha detto:

    Premio: WE con Alex?
    ma chi lo sará, volevi un suggerimento anche per questo? Scrivendo sto commento credo che giá ha arrivato il momento… Quando ho cominciato mancavano 44, e sono lenta.
    Cmq bel WE. Muy bel!

  2. dilaniagrini ha detto:

    io, io adesso entro nel tuo blog una quarantina di volte… senti ma che ci vai a fare a CBau? eh?

  3. lorypersempre ha detto:

    Privacy? figurati che quassu’ mettono sulla memoria interna ma pubblica dell’ufficio i certificati medici della gente.. trasparenza si, pero’…
    Meglio pensare ai cartoni animati giapponesi, eh!
    Leela

  4. ThePacky ha detto:

    Accidenti sono il 99.995 speravo di poter vincere… 🙂
    Ciau Alx..

  5. alex321 ha detto:

    Eh Packy… nel frattempo ha vinto qualcun altro che però ha preferito il silenzio…

  6. atyka ha detto:

    Ti sei deciso nel fratempo cosa ha vinto l’anonimo silenzioso?

  7. alex321 ha detto:

    No Atyka, guardo prima cosa propongono i lettori :))

  8. dilaniagrini ha detto:

    io proporrei al vincitore/ice, sicuramente ice, di rivelarsi a noi e come premio andremo tutti a trovarla nel suo blog… che sicuramente ha….

  9. Sydbarrett76 ha detto:

    un sacchetto di arance e l’indirizzo di Previti a cui spedirle?

  10. utente anonimo ha detto:

    ciao Alex buon lavoro e buon fine settimana..

    hasta siempre, Galdo

  11. alex321 ha detto:

    Allora assegnamo ufficialmente a dilaniagrini il compito di far palesare la vincitrice.
    Poi Sydbarret le recapiterà le arance 🙂

  12. atyka ha detto:

    E tu? Sto blog é tuo, no?

  13. lullaby1972 ha detto:

    acc … sono arrivata con 60 posizioni di ritardo … 😉

    Un bacio ale e … ok …

  14. alex321 ha detto:

    Atyka… il blog sarà anche mio, ma lo stiamo facendo tutti assieme 🙂

  15. spudorata ha detto:

    augurarti “buon weekend” a stò punto mi sembra quasi una presa per i fondelli !
    cerca solo di non stressarti troppo..
    un bacio :-*

  16. utente anonimo ha detto:

    In bocca al lupo per la trasferta!!!:)))

    SibillaC

  17. zakynthos ha detto:

    Ecco! lo sapevo! non vinco mai niente io 😦
    vabbè, uagliò in bocca al lupo per il week end.
    un abbraccio
    zak

  18. alex321 ha detto:

    Zak non vinci, ma hai dimostrato di essere una brava detective 😉

  19. evdea ha detto:

    Complimentoni!
    e Buon viaggio.

  20. cercacoccole ha detto:

    Figurati se vinco io…che sono tre giorni che non ti faccio visita…:-(
    Hai previsto anche i premi di consolazione??? (che non sia un sacchetto di immondizia da riciclare però!! -:))
    Dil a Campobasso ci va per parlare del futuro dei blogs….mica a trovare una morosa!:-)
    Sulla privacy, ho la bocca cucita e sai perchè…altrimenti sarei un fiume in piena!
    Buon fine settimana, buon viaggio e ..”facci” fare bella figura!
    Ciao

  21. spighetta ha detto:

    Coraggio Alex…non arrenderti nonostante la stanchezza. 🙂

    Ciao ciao

  22. maddyaff ha detto:

    Di nuovo sarai a Napoli mentre io sono fuori città… Ma mica lo fai apposta perchè ti sto antipatica??? 🙂

  23. atyka ha detto:

    @ simichan in #22: Che forte!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...