.: Un anno di… :.

Questo è molto probabilmente, anzi quasi certamente, il mio ultimo post del 2005.
Altri eventi mi portano per qualche giorno molto lontano. Lontano dall’Italia e presumibilmente lontano dalla connessione a internet.
E’ stato un anno intenso. Il mio primo anno passato e raccontato interamente sul blog… io stesso non credevo che fosse possibile.
Già, un anno intenso. Iniziato in crisi e che termina con entusiasmo.
 
Iniziato, al mio ritorno dalla Polonia ai primi di gennaio, con la voglia di cancellare tutto quel che avevo costruito, e non solo professionalmente, compreso questo blog. Un gelido inverno con la voglia di buttare tutto all’aria, smettere di scrivere.
Se non ho mandato all’aria tutto, è stato solo grazie all’incoraggiamento ed alla spinta datami da due categorie di persone: gli amici e le persone che leggono e commentano questo blog (che poi… con il passare dei mesi sono diventati amici!).
In questi casi per reagire spesso occorre la rabbia, la disperazione. La prima scintilla di rabbia l’ho avuta il 25 gennaio, con l’esplosione del caso Vioxx. Tanta rabbia, ma di quella rabbia che fa venire la voglia di non stare zitti e, in qualche modo, di ricominiciare a far scorrere le dita sulla tastiera.
Il colpo finale è stato il rapimento di Giuliana Sgrena ai primi di febbraio. Da quel momento, grazie alla rabbia e alla disperazione, sono tornato ad essere quello di prima.
Restava di sicuro la crisi personale, dovuta per molti aspetti al fatto che mi ero circondato di persone sbagliate, ma almeno tornava la carica (ma le persone sbagliate cercavano di ucciderla, e spesso con successo). A questo occorre aggiungere problemi familiari preesistenti, ed una situazione professionale non proprio rosea.
E giù con nottate su nottate a scrivere articoli, a pubblicare, senza mai lasciare questo blog. Trovando ogni giorno voi tutti!
Da marzo comincia la lunga battaglia sui brevetti del software in UE, battaglia clamorosamente vinta… a discapito delle multinazionali 🙂 ma già a fine mese il colpo di stato in Kirgizistan mi fa lavorare duro e, per la prima volta in vita mia, mi fa guadagnare la prima pagina di una testata on-line, che ovviamente dopo avermi dato l’apertura… oggi non esiste più. Sarà che porto sfiga? 🙂
In aprile il mio disagio interiore inizia finalmente ad affiorare, a prendere forma, sono io stesso che creo tensione, pur di uscire dal vicolo cieco in cui mi ero infilato. In più inizio solo ora (un po’ tardi, vista l’età avanzata) a fare delle serie riflessioni sul sistema economico, che mi hanno portato a studiare molto nei mesi successivi. Continuo a produrre articoli, riprendo anche a scrivere su temi in qualche modo legati ad aspetti scientifici, alcuni dei quali riportati anche qui sul blog, come quello sulla desertificazione.
Arriva maggio, e finalmente mi scoppia dentro la rivoluzione. In rapida sequenza, proprio in pochi giorni, mi libero delle persone negative che mi circondavano e cambio reparto nell’azienda in cui lavoro, andando a fare finalmente cose realmente interessanti e divertenti. Molto alleggerito dai vari carichi (anche la situazione familiare si stava sistemando), posso finalmente ragionare anche su quel che scrivo, blog compreso! Si tratta infatti proprio del mese in cui stravolgo il blog, mandando in pensione l’occhio che campeggiava al centro e quel colore nero che oramai non mi rispecchiava più. Il cambiamento non riguarda solo la forma, ma anche i contenuti, come ho raccontato in Identità di un blog (e di chi lo scrive). In giugno ne succedono di tutti i colori, dalla gioia per la liberazione sia di Clementina Cantoni sia di Florence Aubenas e Hussein Hanoun, alla delusione per il risultato dei referendum sulla fecondazione assistita… ma non c’è tempo neanche per riflettere, e ci vuole invece molta freddezza per affrontare il terribile luglio 2005, mese in cui succede davvero di tutto! Attentati a Londra ed a Sharm el Sheik, aerei che cadono a giorni alterni, paura e terrore che si diffondono, gente che perde il controllo e crede davvero che il terrorismo sia reale, soprattutto a causa della spinta che i mass media danno in questa direzione.
E’ stato il mese in cui mi sono davvero affezionato a tutti voi. Perchè mentre per strada, in auto, in treno, la gente era seriamente spaventata, qui ho trovato la freddezza, la lucidità, la capacità di analisi, ma anche la carica giusta per reagire.
Certo, c’è lo strapotere mediatico in Italia e lo sappiamo! E di certo nulla possono fare dei piccoli blog da 200 accessi al giorno, contro siti di giornali, radio e tv che incitano e fomentano la paura collettiva!
Tuttavia in quei giorni succede una cosa strana ma bella. Alcuni blogger, tra cui il sottoscritto, si mettono a scrivere tutti più o meno contemporaneamente su argomenti correlati a questo e, in modo assolutamente spontaneo si linkano tra loro i singoli post o li copiano/incollano sul proprio blog. In pratica avviene una specie di "cassa di risonanza": 250 sono i miei accessi, 250 quelli di un altro, 250 di un terzo e così via… cercando di far aumentare il numero di persone che legge!
Magari a poco è servito, ma è stato molto bello, soprattutto perchè è stato un blog-movimento spontaneo e – giuro – non ci eravamo messi d’accordo! Ci ho messo due mesi per convincere il direttore della testata per cui scrivevo.. che non ci eravamo messi d’accordo! Ed è uno che fa il giornalista da 30 anni!
Succede un’altra cosa bella, in quel luglio infuocato. Grazie a questa specie di movimento spontaneo (che poi è rimasto nel tempo, infatti siamo diventati tutti amici!) ci siamo trasmessi le idee di ciascuno (sembra poco?)!
Questo processo di acquisizione e comunione di idee mi ha portato prima alla serie di post intitolati "gira che ti rigira", e culminati con la mia decisione (che ha anche avuto conseguenze varie per me) di scrivere qui tutto quello che avevo in mente, e che mai avrei potuto pubblicare su una testata giornalistica. Così venne fuori il post sulla Grande Truffa, che probabilmente è anche il post più lungo che io abbia mai scritto.
In settembre chiude la testata per la quale scrivevo. Tra l’altro chiude subito dopo avermi di nuovo pubblicato in prima pagina. Inizia un momento critico per la mia scrittura, per cui… poveri voi… per sfogare ho momentaneamente solo il blog 🙂 Nel frattempo finisco di studiare tutto quel che avevo da studiare, e viene fuori la serie di post sul valore della moneta, dove sono stato costretto ancora una volta (e con piacere) a mettere in discussione tutte le cose che (ingenuamente) credevo fossero verità consolidate.
In ottobre ritorna prepotente il tema della censura in rete, sul quale per motivi di background culturale sono andato a focalizzare, trovandomi anche a dover curare l’apposita sezione sulla nuova testata di cui faccio parte (e che tra pochissimi giorni inizierà le pubblicazioni regolari).
Proprio da questo approfondimento della censura digitale (con particolare riferimento ai blog) nasce il lavoro che mi ha portato a fine novembre nella banlieue di Parigi. Il resto… il resto sono i post di questa pagina, in pratica. Il resto… è un momento di entusiasmo, perchè ho ritrovato molto di me che credevo perduto (e l’ho trovato qui, me l’avete fatto trovare voi), ho conosciuto nuovi equilibri, e soprattutto… grazie al fatto di curare questo blog, ho conosciuto decine e decine di persone eccezionali, intelligenti, analitiche, attente (pronte a bacchettarmi quando intoppo in qualcosa!), simpatiche, ecc. in una parola, persone meravigliose! Sì dico anche a te che stai leggendo questo rigo in questo momento!
Per questi motivi, in questo ultimo logorroico post dell’anno, io vi dico grazie! E’ stato un anno eccezionale!
Questo è stato il mio 2005.
 
Ora mi tocca subito ripartire. Devo entrare nella pancia di questo coso:
 

…e trasferirmi per un po’ qui:
 

Se non dovessi ricomparire qui entro il 10 gennaio, venitemi a cercare!
 
E che il 2006 sia un anno ancora più eccezionale e denso di successi, sentimenti e cose belle per tutti voi!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Vivere e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

50 risposte a .: Un anno di… :.

  1. BlackLace ha detto:

    Anche per te.. luminoso e pieno di tutto ciò in cui credi.
    Buon viaggio e buon anno.

    Black

  2. virginia69 ha detto:

    Ti auguro… un 2006 meraviglioso…

  3. moltitudini ha detto:

    Grazie a te di tutto (strano che nelle cose elencate non vi sia il referendum sulla PMA).
    Sei una delle persone più preparate mai incontrate nela blogsfera.
    Per il resto….lo sai….sono un po’ disilluso su a quanto serva tutto ciò. E di blog…che fanno il “nostro” stesso lavoro, ma con obiettivi opposti, ce nè in quantità, altrettanto spontanei, altrettanto vividi.
    Grazie e a presto!

  4. maredidirac ha detto:

    Auguri e grazie: quest’anno non hai trovato persone meravigliose solo tu…anzi, tu sei una persona meravigliosa che ho trovato! Grazie per le spinte, le parole e tutte le cose giuste al momento giusto che hai fatto. Buon 2006 e…arrivano le foto!
    Un abbraccio! Paola

  5. carmen_asteria ha detto:

    buon viaggio, in tutti i sensi, perche’ ogni anno se ne comincia uno nuovo dentro se stessi…

    E speriamo che per tutti noi ci siano cammini soleggiati ma freschi e poche intemperie

    un abbraccio

    carmen

    p.s. ma lo sai che il vax si sposa???

  6. tinapika ha detto:

    Grazie Al, anch’io ti auguro il meglio di tutto. Fa buon viaggio e riposati, divertiti, ridi.

  7. spighetta ha detto:

    Io sono una persona che legge e t’assicuro che è servito e come. E’ stato bello leggere questo tuo post che mi ha permesso di sapere qualcosa di te.

    ” Linda sta facendo rigare dritto Linda”
    Sai quello che intendo e voglio ringraziarti per l’appoggio che mi hai dato.
    Grazie di cuore a te, buon viaggio e sereno 2006.
    A presto
    Linda

  8. ofelia71 ha detto:

    ma grazie per questo post !!!!!! per le cose belle che hai scritto e che quindi hai voluto dividere con noi… molto generoso, come sempre !
    ti auguro prima di tutto buona vacanza, poi che nel 2006 tu possa vedere concretizzati i sogni e i “semi” che hai fatto e piantato nel 2005. hasta siempre oh capitano, mio capitano!
    un bacio
    fra

  9. evdea ha detto:

    Cavolo mi sa che stavolta le mozzarelle dovro’ spedirtele… mumble.. mumble…
    un abbraccione e un buon anno… che questo sia ancora piu’ tuo di quello che e’ appena passato!

  10. sibillacumina ha detto:

    uno splendido post,Alexuzzu!
    che dirti…auguri di buon anno,buon viaggio (all’interno della pancia di quel coso) e arrivederci a presto nel 2006!!
    un abbraccio
    S.

  11. freedom75 ha detto:

    Ale…hai scritto un post bellissimo…ma ora sono io che devo ringraziare te! Per l’enorme carica che riesci a trasmettere, il modo che hai di tirare fuori qualcosa di buono, anche in chi, crede di essere completamente vuoto. L’entusiasmo che metti nelle cose che fai, nei tuoi mille impegni….che te devo dì?? Sei STRAORDINEEEERIOOOOO (come direbbe Arrighe)!!!!!!
    Milioni di baci,
    Stè

  12. tostoini ha detto:

    buon viaggio caro alex, e buon ritorno, anche, dalla tartaruga che ti considera un pò come una pagina di approfondimento :p

  13. laura48 ha detto:

    Buon viaggio, ma ritorna presto.
    Ops…dimenticavo…..un favoloso 2006 per te.

    Un abbraccio

  14. pietraluna ha detto:

    grazie a te…anche tu hai fato tanto, l’informazione prima di tutto, ma c’è stato anche il tuo calore umano…cosa oggi più unica che rara..buon 2006 anche a te…nella speranza che l’anno nuovo ti porti gioia e serenità !!!!

  15. alidada ha detto:

    è un bel post.. degno di un bel blogger come tu sei. Tu ce l’hai fatta a superare le crisi.. non hai fatto come me che ho distrutto tutto più volte.
    Buon inizio anno nuovo.. un abbraccio,
    Alidada

  16. Misiolina ha detto:

    Buon 2006.
    Non sapevo come prendere quel rigo. Non so se rivolto anche a me. Insomma.

    Al tuo ritorno.

  17. annadellaporta ha detto:

    grazie!
    menomale che ci sei tu!

  18. varcaLaSoglia ha detto:

    Beato te che vai a Budapest!
    Perché non apri un foto blog e non posti le tue foto? sono convinto che riusciresti anche nelle foto a portare un modo nuovo di vedere i posti che visiti.
    Leggo che il 2005 è stato un anno straordinario, pieno di problemi e di sfide vissute e vinte; bene! che il 2006 sia ancora migliore del 2005!

  19. ilpizzo ha detto:

    Buon viaggio, buon divertimento e tanti auguri di buon anno nuovo, sperando che sia ancora meglio del vecchio

  20. wariatka78 ha detto:

    Buon viaggio e buon anno!!! salutami Budapest… a presto
    G

  21. Thulcky ha detto:

    Buon viaggio dedde! che la tua energia ti accompagni sempre. a presto!

  22. Bardaneri ha detto:

    bonas Pascas de Nadale e
    Ateros Annos Menzus po tue sa sa familia

  23. baader ha detto:

    hai chiuso questo anno con un post che rispecchia molto la tua personalità (politica) e la tua voglia di lavorare per diffondere un pò di giustizia.
    grande alex.auguri

  24. poetaimpazzita ha detto:

    E allora un buon 2006 caro alex…
    tanti tanti auguri per un nuovo anno pieno di serenità….

    poetaimpazzita.

  25. nudamente ha detto:

    buon 2006 alex

    virginia

  26. Giotto40 ha detto:

    Buon Viaggio e buon 2006!
    Auguri di cuore
    Silvia

  27. FuoriTempo ha detto:

    Auguri di buon anno!

    Luca

  28. britney91 ha detto:

    felice anno nuovo!!!!!!!!!!!!!!!!

  29. laterra ha detto:

    ti auguro di essere felice per almeno un’ora al giorno… buon anno nuovo

  30. ciailan ha detto:

    un buon tutto anche a te
    alex…

  31. varcaLaSoglia ha detto:

    Buon Anno per tutto l’anno!
    E buona vacanza a Budapest!

  32. vintervila ha detto:

    E’ da un po’ che non visito il tuo blog e me ne dispiaccio ma sono a Bologna con la mia famiglia e ho poco tempo per la vita virtuale! Comunque adesso posso augurarti buon anno, buona vacanza a Budapest, e anche buon ritorno…! 🙂

  33. ilfastidio ha detto:

    ciao Alex…torna presto e soprattutto divertiti ovunque sei….

    buon anno ^__^

  34. kabruxina ha detto:

    …ciao!!buon anno, perchè il 2006 sia un anno colmo di felici emozioni!!Kà..

  35. StellaCeleste ha detto:

    Serena giornata.
    Stellina

  36. carmen_asteria ha detto:

    caro alex
    sono rientrata al posti di combattimento e sono gia’ stanca, dopo l’odissea targata trenitalia…
    spero tu abbia cominciato quest’anno pari nel migiore dei modi!!

  37. umader ha detto:

    Felice anno nuovo ad Alex, a tutti i bloggers ed a tutti gli amanti della libertà!
    Che il nuovo anno possa portare la sconfitta dei berluscones e della riforma costituzionale!

  38. kymma ha detto:

    Ciao alex ho una sorpresina per te…..ti ho nominato nel mio ultimo post…..cosa ho scritto?……..non mi ricordo!!!……
    clicca qui e lo saprai
     bacioni by imma

  39. ThePacky ha detto:

    Auguri per un sereno 2006…

  40. mei-chan ha detto:

    Beccati sto giochino, ti ho candidato 😀
    http://mei-chan.splinder.com/post/6769073

    Buona Befana!!!

  41. Loreanne ha detto:

    Embè???
    Dove ti sei cacciato?

  42. laterra ha detto:

    appena torni, sappi che sei stato nominato… passa dal mio blog per le istruzioni :)))

  43. panna69 ha detto:

    ciao… io sono rientrata oggi. Aspetto notizie sul tuo viaggio, sono sicura che ti sarai divertito ma prima o poi bisogna rientrare… e allora ben tornato e felice 2006!! Io non ci voglio andare domani in ufficio!! Aiuto!! 😉
    Panna

  44. moltitudini ha detto:

    ammetto che stai iniziando a mancarmi.

  45. kymma ha detto:

    buongiornoooo! Ahimè è ricominciata anche l’ università uffi!!!! Un bacione e ti auguro una splendida giornata by imma

  46. maredidirac ha detto:

    Sei stato scelto! Vieni da me e scoprirai per cosa!
    p.s. dove sei finito? Un bacione!

  47. storie ha detto:

    Un anno vissuto davvero intensamente il tuo 2005. Sei grande Alex!
    sa kc

  48. alex321 ha detto:

    .: E diamo addio al 2007 :.[..] In altre occasioni, più rosee di questa, gli anni scorsi, ho sempre cercato – tempo permettendo – di scrivere un post di fine anno che per me significasse qualcosa. Questa volta non credo di essere in grado di riuscirci. Quindi, niente bilanci, stavol [..]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...