.: Iraq: Sgrena in video sola, piange :.

Nel video la giornalista Giuliana Sgrena, rapita in Iraq, è da sola, piange
mentre chiede aiuto. Sullo sfondo si vede una scritta ‘Mujaheddin senza confini’.
Rivolgendosi al compagno, a suoi conoscenti e a tutto il popolo italiano,
Sgrena ha esclamato in tono accorato e con la voce spezzata: ‘aiutatemi a chiedere
il ritiro delle truppe dall’Iraq.Questo popolo non vuole occupazione, non vuole
truppe straniere’.
 
Fonte: Ansa
 


Clicca qui per vedere il video (Real Player) – Fonte: Rai.it/TG1

 

Il testo integrale dell’appello pronunciato da Giuliana nel video:
 
"Era la fine di gennaio, ero qui per testimoniare la situazione di questo popolo che muore ogni giorno. Migliaia di persone sono in prigione, bambini, vecchi, le donne sono violentate e la gente muore ovunque per strada. Non ha più niente da mangiare, non ha piu’ elettricita’, non ha acqua. Vi prego, mettete fine all’occupazione. Lo chiedo al Governo italiano, lo chiedo al popolo italiano perche’ fascia pressione sul governo. Pierre ti prego aiutami, per piacere fai mettere le foto dei bambini colpiti dalle cluster bomb. Chiedo alla mia famiglia di aiutarmi, a tutti e a tutti voi che avete lottato con me contro la guerra, contro l’occupazione. Vi prego aiutateli. Questo popolo non deve più soffrire cosi’. Ritirate le truppe dell’Iraq. Nessuno deve più venire in Iraq, perchè tutti gli stranieri, tutti gli italiani sono considerati nemici. Per favore fate qualcosa per me. Pierre, aiutami tu. Sei sempre stato con me in tutte le mie battaglie, ti prego aiutami. Fai vedere tutte le foto che ho fatto sugli iracheni, sui bambini colpiti dalle cluster bomb, sulle donne. Ti prego aiutami, aiutami a chiedere il ritiro delle truppe, aiutami. Lo chiedo a mio marito, lo chiedo a Pierre: aiutami, aiutami tu, tu solo mi puoi aiutare fino in fondo a chiedere il ritiro delle truppe. Io conto su di te, la mia speranza è solo in te, tu devi aiutarmi a chiedere il ritiro delle truppe, tutto il popolo italiano deve aiutarmi, tutti quelli che sono stati con me in queste lotte mi devono aiutare. La mia vita dipende da voi. Fate pressione sul Governo, aiutatemi: questo popolo non vuole occupazione, non vuole le truppe, non vuole stranieri. Aiutatemi, ho sempre lottato con voi".
 

Attenzione: quel "popolo italiano" al quale si riferisce Giuliana.. siamo NOI.
O ci lasceremo scivolare addosso sia lei sia i prossimi giornalisti non embedded che verranno rapiti in
futuro?

 

Nell’appello, Giuliana fa riferimento a delle fotografie da lei scattate ai bambini colpiti dalle
terribili bombe a grappolo (cluster bomb) in Iraq. Per vedere le foto in questione
clicca qua.
 

Dall’inizio della guerra in Iraq sono morti 47 giornalisti, 32 dal febbraio 2004 ad oggi, cioè nell’arco dell’ultimo anno.
Il rapimento di Giuliana, con i gravi rischi che corre la sua vita, non sarà di certo l’ultimo.
Impossibile stabilire chi o che cosa fa la differenza fra la vita e la morte in Iraq. Una cosa è certa: la libertà d’informazione è considerata una forza nemica.
Per quanto riguarda la pressione che il popolo italiano può fare per la liberazione di Giuliana, si ricorda che il 19 febbraio è indetta a Roma, dal Manifesto, una manifestazione nazionale per la liberazione della giornalista.
Per altre manifestazioni in altre città d’Italia (anche in altre date)
cliccare qui.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pensieri. Contrassegna il permalink.

19 risposte a .: Iraq: Sgrena in video sola, piange :.

  1. simichan ha detto:

    E che commenti a una cosa così?

  2. julysan ha detto:

    ho ascoltato le sue parole: brividi.

  3. annadellaporta ha detto:

    cazzo lo sapevamo, lo sapevamo… non ritireranno le truppe e sapete anche questo. Uno stato non può farsi ricattare, uccideranno anche lei..
    Questi guerrafondai del cazzo mi hanno veramente rotto…è sempre così e noi zitti sotto. Ci basta il nostro piatto a tavola e la televisione e non ci muoviamo dalle nostre poltrone. Un esencito di poltrone, un mondo di poltrone.

  4. mikedepetris ha detto:

    … e noi zitti sotto (Troisi – Benigni: Non ci resta che piangere)

  5. alex321 ha detto:

    Esatto. Troisi-Benigni… Precisamente.
    E infatti Giuliana piange.
    Questo blog, nel suo piccolo, non sta zitto.

  6. annadellaporta ha detto:

    fai bene ma non basta porcazozza.

  7. utente anonimo ha detto:

    si, il tuo blog è molto apprezzabile in questo. Com’è strano trovarsi in questa parte del mondo, al caldo, al sicuro, a pensare che i problemi più grandi son le beghe quotidiane e una certa incontentezza cronica, ma mai il totale annichilimento dell’uomo…
    Thulcky

  8. farfallanotturna ha detto:

    io ci andrò…
    nn servirà a molto, ma ci andrò…

  9. tamina ha detto:

    mi ha fatto un effetto terribile quel video…

  10. utente anonimo ha detto:

    Intanto l’Italia ha votato per il prosieguo della missione, ed il popolo è con il suo governo. Pazienza per la tua amichetta, che ci sembra sinceramente spacciata così come tu vedevi spacciato il Camerata italiano Quattrocchi.
    Sei sempre il solito antiamericano antiitaliano, antigoverno 🙂
    Avremmo fatto meglio a sfondarti il cranio quella sera, eh! invece l’hai scampata, ma per quanto la scamperai ancora? Guardati le spalle 🙂

    I tuoi amici italiani

  11. annadellaporta ha detto:

    hai fatto benissimo a cancellare quel commento. stravo arrivando a spada tratta.
    ‘notte

  12. annadellaporta ha detto:

    anzi sta di nuovo qui!!!!!
    Alla faccia del c… che amici italiani di cacca hai. Hai anche rischiato?
    Non ho più voglia di attaccare, sono troppo inferiori, piccoli di cervello e duri di comprendonio e a dire il vero mi fanno anche un po’ pena.
    Di nuovo buonanotte!

  13. alex321 ha detto:

    Se cancello riscrivono..
    ma sai che ti dico: preferisco lasciare il commento, in modo che tutti leggano il “livello culturale”, se dovessero ricommentare li ignorerò. Sia chiaro che con questi “metodi” non mi spaventano, e che ovviamente non sono “amici” in nessun senso.
    Non mi avranno.
    Grazie per la solidarietà 🙂

  14. farfallanotturna ha detto:

    SCHIFOSI!!!!

    quelli, nn tu…
    un abbraccio

  15. julysan ha detto:

    imbarazzante e disarmante squallore per quei non amici.
    Ma non procedo oltre, sarebbe come dare troppa impartanza a gente che non ne merita neanche di striscio.

    Piuttosto.. è arrivato giovedì, non so se alla fine sei partito, ma ti sono vicina.
    Ti abbraccio.

  16. poetaimpazzita ha detto:

    scendiamo in piazza… ragazzi facciamoci sentrire

    Poetaabbattuta

  17. tamina ha detto:

    notte alex…anche stasera stanca morta…dovrei imparare a usare la tastiera con la forza del pensiero, che ormai mi pesano pure le dita!!

    ti bacio con affetto*

  18. wynona ha detto:

    Sono contenta per tua sorella.
    Quanto al resto, mi sento troppo “piccola” per esprimere sentimenti che sarebbero comunque banali, ma bisogna fare qualcosa. Fosse pure partecipare soltanto ad una manifestazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...