Alex on tour 2004/2005. Terza Tappa: Bergamo 1 gennaio

Due città: una alta, una bassa.
Un piccolo ma stupendo albergo nella città alta, a due passi dalla Piazza Vecchia, con vista su un vicolo strettissimo.
Locali piccoli e con riscaldamento altissimo, anche se non fa freddo, bastioni con viste meravigliose sulla città bassa, stradine medievali che sanno tanto di presepe o di fiaba.
Questa è Bergamo. Vista in passato troppo frettolosamente, e solo la città bassa, per giunta. La scoperta della Bergamo Alta è stata una lieta sopresa: un gioiellino di altri tempi.
Girare la sera per queste viuzze incuriosisce, viene voglia di addentrarsi in ogni vicolo, in ogni anfratto, ed esplorare la pietra, i punti bui, la cittadella, le vie tra la Piazza Nuova e la Piazza Vecchia, i giochi dell’illuminazione perfettamente aderente al luogo, il Palazzo Ducale.
La compagnia è ottima, io purtroppo un po’ meno, causa stanchezza e intossicazione per un capodanno andato ovviamente storto come due anni fa. Non ho saputo sprizzare verve, non ho saputo sistemare le cose andate storte 24 ore prima. Ne pago le conseguenze.
Nonostante questo “lato oscuro”, sono rimasto fortemente impressionato dalla Bergamo Alta di sera, nelle ore di buio.
Dulcis in fundo (ma non tanto in fundo) ho anche mangiato benissimo.
Poco tempo per conoscerla a fondo, la mattina seguente si riparte, il tour non si ferma.
Va be’ mi fermo qui, se no qualcuno potrebbe insinuare che sono stato pagato dall’ente turistico bergamasco 🙂

La visita al Festival Russo è stata meravigliosa. Mi ci voleva un “tuffo” in quella cultura così lontana.
Le mostre (soprattutto quelle fotografiche) tutte eccellenti. Il the anche.
Il circo sul ghiaccio poi, è stato uno spettacolo divertente ma anche avvincente.
La serata si è conclusa vedendo “Guerra e Pace” di Tolstoj (parte prima) in una rappresentazione teatrale fortemente di stile impressionista e con citazioni tratte praticamente da tutta la storia del teatro.
Una rappresentazione semplicemente eccellente, vissuta in compagnia della persona giusta per un simile evento.
Ovviamente sono passato per la libreria… e via 80 euro con molta gioia! Era pieno di libri interessanti, se non fossi stato trattenuto… ne avrei spesi molti di più.
Citazione per l’anno nuovo:

“esiste una felicita’ superiore a quella di comandare al mondo, ed è di
non obbedire a nessuno.” (Victoria Woodhull 1838-1927)

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in storie e storielle. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...